14/04/2005 | 2 MINUTI DI LETTURA

Adam Sandler, la moglie e la governante...

Lo sceneggiatore, regista e produttore è James L. Brooks, l'uomo che ci ha fatto commuovere, sorridere e riflettere con le bellissime commedie "Qualcosa è cambiato" e "Voglia di tenerezza"; l'attore protagonista è Adam Sandler, il comico d'oro di Hollywood, lo stesso che con "Terapia d'urto" ha sbancato i botteghini in tutto il mondo; il film è il gustosissimo "Spanglish - Quando in famiglia sono in troppi a parlare", dove, con uno sguardo ironico e intelligente, si riflette sull'incontro/scontro tra due culture differenti e sull'importanza della famiglia e dei figli.

Nel cast due presente femminili all'opposto: la bionda e infantile moglie americana di John Clasy (Adam Sandler), Deborah, la bella Téa Leoni, e la mora e materna governante messicana Flor, la sexy emergente Paz Vega. Insieme a loro le rispettive figlie: Bernice, Sara Steele, e Cristina, Shelbie Bruce..
"La pellicola ha molto a che fare con i problemi connessi alle lingue e al linguaggio - spiega il produttore esecutivo Christy Haubegger - Tra John e Deborah, tra Deborah e Flor, tra Flor e Cristina, tra John e Flor, ecc. Il termine 'Spanglish', del resto, è una metafora dello scontro tra culture e mentalità diverse all'interno deel nucleo familiare, Ma si riferisce anche all'ineguatezza del linguaggio in generale. Fino a un certo punto, sia che si parli la stessa lingua o meno, ciò che facciamo è interpretare il comportamento degli altri".

"Spanglish - Quando in famiglia sono in troppi a parlare" racconta lo spccato multiculturale di una famiglia momentaneamente allargata, con le sue crisi, paure e momenti disperazione. Intenso, ben recitato e con una sceneggiatura divertente e profonda, è una commedia che fa riflettere. Distribuito da Columbia, il film sarà in tutte le sale dal 15 aprile.

© 2005 GossipNews- Foto: dalla rete
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!