7/8/2020 | 4 MINUTI DI LETTURA

Parla Angelica Donati, figlia di Milly Carlucci, manager di successo a 34 anni: 'Sono fortunata ma non lavoro grazie ai miei’

  • Imprenditrice dai mille incarichi ha scelto la sua strada e non il mondo dello spettacolo
  • Manager in edilizia ora guida i giovani costruttori della regione Lazio

Angelica Donati, figlia di Milly Carlucci e Angelo Donati, è una manager di successo a soli 34 anni, La bella mora è stata appena eletta presidente di Ance (l’associazione dei costruttori) Giovani nel Lazio. Caparbia, già a 15 anni sapeva che la sua strada sarebbe stata nel mondo degli affari e non in quello dello spettacolo. Laureata in Management alla London School of Economics (Lse), Angelica ha conseguito anche un master in Business Administration alla Said Business School dell’Università di Oxford. “Sono fortunata, ma non lavoro grazie ai miei”, sottolinea a Gente.

Parla Angelica Donati, figlia di Milly Carlucci, manager di successo a 34 anni: 'Non lavoro grazie ai miei'
Parla Angelica Donati, figlia di Milly Carlucci, manager di successo a 34 anni: 'Non lavoro grazie ai miei'

“Sono sincera: se non fosse stato per la mia famiglia non avrei potuto avere la possibilità di frequentare certe scuole, ma il lavoro l’ho avuto per le mie competenze”, spiega al settimanale Angelica Donati.

A 26 anni ha deciso di dedicarsi all’impresa di famiglia, è stata nominata responsabile del business internazionale della Donati spa. La voglia di essere indipendente le ha fatto investire il suo tempo anche nella Donati Immobiliare Group, di cui è amministratore delegato: sedi a Roma, Londra e New York. L’azienda gestisce lo sviluppo immobiliare della Donati in Italia e all’estero. Angelica ora lavora dalla Capitale. Ed è pronta a rivestire al massimo anche la nuova carica appena acquisita.

Imprenditrice di successo ha scelto la sua strada e non il mondo dello spettacolo

“In realtà anche la nostra presidente nazionale è una donna: Regina De Albertis. Il settore delle costruzioni viene visto come prettamente maschile e i numeri in effetti lo confermano, ma nella mia generazione sto vedendo tante donne che si mettono alla prova. Quindi sono felice di essere la prima, anche se non sono assolutamente l’unica”, precisa la manager.

Tanti impegni di prestigio e tanta voglia di fare. Bella, affascinante, avrebbe potuto lavorare in tv come la madre, ma non ci ha mai pensato: “Ho sempre visto cosa succedeva dietro le quinte, il grande lavoro che è necessario: non che io non sia una grande lavoratrice, ma non è il mio campo”, spiega Angelica.

La Donati, poi sulla somiglianza con Milly rivela: “Mi dicono che come carattere ho preso molto da mio padre, ma ho anche alcune affinità con mia madre: la voce, alcuni atteggiamenti”. Al contrario della Carlucci, non si è mai dedicata allo sport agonistico: “Non ho mai fatto agonismo: mia madre, che è stata campionessa di pattinaggio, mi ha sempre detto che al di là dello spirito di sacrificio che richiede lo sport, a certi livelli è troppo pesante per il fisico”. Ma ha le sue passioni: “Snowboard in inverno, equitazione ogni tanto, yoga e boxe fino a due anni fa, quando mi sono rotta la clavicola”.

Angelica Donati, riservata e amante della privacy, sulla sua vita sentimentale non di svela: “L’amore? C’è qualcuno che mi rende molto contenta”. Non ha progetti di maternità nell’immediato, Milly Carlucci dovrà attendere per diventare nonna: “Sicuramente l’idea di un nipotino non le dispiacerebbe, ma non è una di quelle madri che rompono le scatole. Mi ha sempre ripetuto che dovevo fare tutto quello che volevo nella vita. E così ho fatto”.

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!