3/2/2020 | 3 MINUTI DI LETTURA

Angelica Riboni, l’ex moglie di Ettore Bassi, appello in tv: 'Vorrei vedesse di più le figlie. Per sostenerlo ho lasciato il lavoro, mi aspetto giustizia’

  • A Domenica Live parla del periodo difficile dopo la separazione dall’attore
  • ‘Ho fatto una scelta per dedicarmi a lui e alle nostre bambine’

Angelica Riboni, l’ex moglie di Ettore Bassi, dopo un’intervista rilasciata a Oggi in cui si diceva “disperata” perché senza soldi e “ostaggio di mio marito”, in tv a Domenica Live, ospite di Barbara D’Urso, parla ancora della sua difficile situazione dopo la separazione dall’attore e fa un appello al 49enne: “Vorrei vedesse di più le figlie”.

Angelica Riboni, l'ex moglie di Ettore Bassi, appello in tv: 'Vorrei vedesse di più le figlie'
Angelica Riboni, l'ex moglie di Ettore Bassi, appello in tv: 'Vorrei vedesse di più le figlie'

La 46enne, che da Ettore Bassi ha avuto Caterina, 17 anni, Olivia, 15, e Amelia, 5 anni, spiega che ha conosciuto l’artista 20 anni fa. “Ci siamo conosciuti in un'estate, negli anni 2000, è scattato un amore enorme. Sono arrivati subito le figlie… E’ stato un amore travolgente. Nel 2008, ci fu una grande crisi che abbiamo superato e ci siamo sposati nel 2009. Ed è nata la piccolina… L'inizio della seconda crisi è stata nel 2016. La nostra figlia più piccola ha la sindrome di Down, è la caratteristica che la rende speciale”, racconta Angelica Riboni.

A 'Domenica Live' la 46enne parla del periodo difficile dopo la separazione dall’attore

Poi parla della scelta di separarsi: “Ad un certo punto, è stato meglio separarci, in maniera civile. Ho detto, fermiamoci un attimo e cerchiamo di capire cosa sta succedendo. Le cose non sono cambiate e siamo arrivati alla separazione”. Da quel momento la sua vita è diventata difficile, quasi insostenibile: ecco perché ha necessità che Ettore Bassi contribuisca al suo sostentamento.

La donna spiega che non è facile per lei tornare al lavoro

“Io ho fatto la scelta di dedicarmi a lui e alle bambine. Ho lasciato il lavoro, avevo una buona carriera. Ho lavorato con lui e per lui. Una donna si aspetta un sostegno e qualche forma di giustizia ma c'è una lentezza estrema nel sistema”, sottolinea la donna.

Poi arriva l’appello per Bassi, ora legato a Simonetta Montrone, figlia del proprietario di Telenorba: “Non vede abbastanza le figlie, vorrei le vedesse di più”. Angelica desidererebbe anche tornare a lavorare: “Io ho una capacità lavorativa e mi piacerebbe esprimerla ma ho bisogno di tempo per farlo. Avendo il carico delle figlie, mi diventa difficile. A Ettore ho chiesto una presenza più costante. Vorrei che, nel nuovo sistema di famiglie che si sta creando, le mamme possano lavorare e che i padri possano fare i padri. Mi sento con le mani legate. Io non ce l'ho assolutamente con la nuova fidanzata di Ettore. Spero accada qualcosa”.

 

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!