19/11/2018 | 4 MINUTI DI LETTURA

Antonella Clerici a Domenica In sulla voglia di essere mamma: 'Facevo le punture sulla pancia prima di andare in onda. Prima di Maelle avevo perso un bambino, ma sapevo che sarebbe successo di nuovo’

  • Per essere mamma cure pazzesche, a Domenica In Antonella Clerici racconta
  • ‘Dopo la morte di Fabrizio Frizzi mi sono alleggerita, sono molto cambiata’

Antonella Clerici a Domenica In, ospite di Mara Venier, svela le sue difficoltà nel diventare mamma prima di mettere al mondo la figlia Maelle, 9 anni, avuta dall’ex Eddy Martens. Alla fine è riuscita a rimanere incinta.

Antonella Clerici ospite di Mara Venier a 'Domenica In'

Mara Venier rivela che la conduttrice di “Portobello” ha fatto un sacco di terapie invasive per essere mamma, Antonella Clerici a Domenica In conferma: “Sì ho voluto fortemente diventare mamma, facevo cure pazzesche. Sono testona, mi facevo le punture sulla pancia prima di andare in onda. Prima di Maelle avevo perso un bambino, ma sono tenace e positiva e sapevo che sarebbe successo”.

La conduttrice 55enne parla delle cure fatte per diventare mamma

Ha desiderato ardentemente di essere mamma. A Domenica In, nello svelarsi, Antonella Clerici parla delle cure fatte e sulla figlia dice: “Maelle è una bambinona socievole, allegra, ma educata in modo semplice. I rapporti con il papà Eddy sono buoni, ha una fidanzata che mi piace molto. Vivono a Bruxelles e lei vuole bene alla mia bambina, sono contenta quando va a trovarlo specie se c’è Carmen. E’ brava a scuola, pigra come la mamma e mangiona: ha mangiato un pandoro da sola in un pomeriggio”.

Prima di avere Maelle, 9 anni, aveva perso un bambino

La 55enne parla anche dell’addio a “La prova del cuoco” e si commuove: “Ho incontrato il mio principe azzurro e ho capito che era giunto il momento di dare una svolta alla mia vita. Poi quello che è successo a Fabrizio Frizzi mi ha fatto capire che la vita corre veloce. Ha toccato tutti noi che lavoriamo qui, pensiamo di essere immuni e invece abbiamo scoperto le fragilità della vita. Dovevo dedicare tempo alla mia famiglia e trasferirmi in campagna”.

La bionda spiega pure quanto la morte dell'amico Fabrizio Frizzi l'abbia cambiata

La morte del popolare conduttore lo scorso marzo ha di fatto stravolto anche la sua vita: “Vivevamo in simbiosi con Carlo Conti e lui. Non ci aspettavamo una cosa così veloce e immediata. Sapevamo che non stava bene, era evidente anche se aveva voglia di combattere e lavorare. La malattia di Fabrizio ci aveva fatto capire che non c’era più tempo per perdersi in cose inutili perché a volte quello che c’è oggi, poi domani non c’è più. E' tutto effimero, pensi di essere eterno e non è così. Sono andata in onda sapendo che Fabrizio ci stava lasciando e non me lo sono dimenticata. Mi sono alleggerita di certi pesi. Anche le lotte per l’Auditel adesso mi interessano meno, sono molto cambiata, gli do il valore giusto, in fondo siamo dei giullari e via, ci fa piacere se va il programma va bene, ma non c’è solo quello”.

Ora è contenta del suo quotidiano accanto a Vittorio Garrone. Di lui Antonella Clerici a Domenica In confessa: “Ha saputo corteggiarmi e aspettare. Il suo primo regalo è stato una clessidra e mi ha detto ‘per tutto il tempo che ti serve’. Mi ha lasciato decidere con calma, ma ho deciso in un mese. Il rapporto tra Vittorio e Maelle è buono, mia figlia non ha un carattere facile, ma lui la coinvolge sempre nel rispetto della figura del vero padre. Non c’è confusione di ruoli. Devo dire che ubbidisce di più al padre che a me”

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!