04/09/2006 | 4 MINUTI DI LETTURA

Arcuri, Marini, Morante, al Lido le stelle stanno a guardare

Weekend intenso per la 63ma Mostra Cinematografica di Venezia. Tante dive e tanti divi hanno sfilato sul red carpet del Lido, immortalati da flash e telecamere, intervistati da migliaia di giornalisti provenienti da ogni parte del mondo. Manuela Arcuri in odore di fiction, Spike Lee, Juliette Binoche, Violante Placido.

Sting, immortale, ha conquistato tutti con un abbigliamento casual: pantaloni gessati, maglietta beige vintage e giubbino. Il cantante è arrivato in veste di produttore con la moglie Trudie Styler per presentare "A guide to recognize your saints", in cartellone alla 'Settimana della critica', diretto dall'esordiente Dito Montiel e tratto dal libro semi-autobiografico dello stesso autore. Il film racconta la difficile giovinezza newyorkese nel Queens, durante i primi anni '80 ed è interpretato da Robert Downey jr, Rosario Dawson, Chazz Palminteri e Dianne West.
Bella la diva di casa nostra Laura Morante, che ha da poco spento le 50 candeline. Il suo fascino dimostra come una donna possa conservare intatta la bellezza, anche con l'età che avanza. "Di solito le mie colleghe si lamentano di non avere ruoli interessanti a una certa età - spiega sorridente - invece per me è il contrario: non ho mai avuto proposte così belle come negli ultimi sette, otto anni".
E' arrivata nella città delle gondole per "Piccole paure condivise", pellicola del maestro francese Alain Resnais, opera corale su un gruppo di persone le cui vite si intrecciano. La Morante interpreta Nicole, compagna di Dan (Lambert Wilson).
C'è la nuova stella del cinema orientale, divenuta un sex symbol planetario grazie al suggestivo "Memorie di una Geisha", Zivi Zhang. Per lei capelli raccolti e abito a pois neri. Adora l'italian style, soprattutto quello proposto in passerella da Giorgio Armani, non ama moltissimo il cinema 'made in Usa' e ha un sogno: recitare con Woody Allen. E' volata a Venezia per presentare "The Bouquet" di Feng Xiaogang: storia ambientata nel 10° secolo dopo Cristo, liberamente ispirata all'Amleto di William Shakespeare.

In serata arriva anche lei, la bionda che fa sognare. Valeria Marini si lascia guardare e i flash la sorprendono in mille pose diverse. E' la madrina della serata della rivista "Diva e Donna", andata in scena ieri sera al Casinò. Con la 'bambola' altri vip: Anna Kanakis, Raffaella Bergè, Michele Placido, Marta Marzotto, il principe Giovanelli, la direttrice Silvana Giacobini, solo per citarne alcuni.
Mondanità e cultura vanno a braccetto.

© 2006 GossipNews-Foto: C.Mangiarotti
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!