30/09/2004 | 3 MINUTI DI LETTURA

Calendari sì, calendari no... l'Italia si divide

'Vedere delle belle persone nude è una gioia'. Queste sono state le parole usate da Alessandro Cecchi Paone per difendere chi, nella vita, ha deciso di spogliarsi per fare un calendario.

Il giornalista e conduttore televisivo è stato tra i potagonisiti, al Maurizio Costanzo Show, di una animata discussione in merito alla polemica del momento: calendario sì, calendario no.
Gli accusati, nello specifico, rispondevano ai nomi di Silvia Rocca, logorroica più che mai, Alena Seredova che ha candidamente ammesso di essersi fatta ritoccare le foto per togliere la cellulite, il bel Costantino, l'inseparabile coppia Mascia Ferri e Alessia Fabiani.
Naturalmente, non poteva mancare la bellissima Carolina Marconi che in un improvviso attacco di sincerità, ha raccontato come il computer l'abbia aiutata a cancellare delle antiestetiche smagliature al seno.
I bellissimi che allieteranno con le loro immagini tutto il 2005, non si sono neanche celati dietro l'ipocrisia di foto fatte in nome dell'arte, dichiarando che la motivazione è, in primis, il denaro. Evviva la sincerità! Sincerità che, però, è sata ripagata con delle accuse pesanti: mercificazione dei corpi, vendere la propria immagine...
Fortuna che c'è il buon caro Cecchi Paone che, difendendo i calendari, ha dato loro la valenza di rendere migliore la vita di chi li acquista.

Ma, a lui, piacerà di più quello di Costa o quello della enigmatica Jane Alexander?

IL SEXY CALENDARIO DI COSTANTINO

IL SEXY CALENDARIO DI ALESSIA FABIANI E MASCIA FERRI

IL SEXY CALENDARIO DI CAROLINA MARCONI

IL SEXY CALENDARIO DI JANE ALEXANDER

Foto: Dalla Rete
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!