22/6/2015 | 4 MINUTI DI LETTURA

Cara Delevingne: 'Non è stato facile accettare la mia sessualità, ho sofferto di depressione e ho pensato al suicidio'

  • La modella e attrice Cara Delevingne rivela di aver pensato al suicidio
  • Per lei non è stato affatto facile accettare di essere omosessuale
  • E' caduta in depressione e ha avuto anche forti crisi autolesioniste
  • La sua infanzia non è stata facile, la madre è tossicodipendente
  • Ma oggi finalmente è felice grazie alla fidanzata, la musicista St. Vincent

Cara Delevingne ha pensato al suicido. La modella e attrice 22enne lo ha rivelato a Vogue America che le ha anche dedicato la copertina. In passato, infatti, ha sofferto di depressione e ha avuto problemi con le droghe. Oggi si dice felice insieme alla fidanzata, la musicista Annie Clark, in arte St.Vincent, di dieci anni più grande. Ma quando era più piccola per lei accettare la sua omosessualità non è stato affatto facile.

Cara Delevingne sulla copertia del numero di luglio di Vogue America

Cara Delevingne ha sofferto di depressione e sua madre, dipendente dall'eroina, non era in grado di prendersi cura di lei: "In queste situazioni - ha rivelato la modella - si cresce più in fretta, perché devi occuparti dei tuoi genitori. Mia madre è una donna incredibilmente forte, con un grande cuore. La adoro. Ma non è qualcosa da cui si può migliorare, non credo. So che ci sono persone che hanno smesso e ora stanno bene, ma non nel mio caso. Lei sta ancora lottando". "Non è qualcosa di cui parlo volentieri ma è una parte importante di quello che sono - ha proseguito - A un tratto sono stata colpita da un'ondata di depressione, ansia e odio per me stessa. Le sensazioni che provavo erano così dolorose che avrei sbattuto la testa contro un albero pur di mettermi K.O.". "Non mi sono mai tagliata - ha aggiunto - ma mi graffiavo a tal punto da sanguinare. Avrei voluto scomparire o che qualcuno mi spazzasse via".
Cara Delevingne nel periodo più difficile ha deciso di prendersi una pausa dal mondo della moda e proprio in quel momento ha pensato al suicidio: "Stavo facendo le valigie e all'improvviso ho provato il desiderio di farla finita - ha raccontato - Dovevo decidere se amavo più me stessa o l'idea della morte". A salvarla è stata una canzone che proveniva dal suo computer. Un brano suonato durante il funerale di un amico morto per overdose da eroina: "Sembrava un allarme lanciato da lui. E la cosa mi ha fatto infuriare con me stessa". Il suicidio così è rimasto solo un pensierio.

Cara con la fidanzata St. Vincent, musicista di 32 anni

Oggi per fortuna sta meglio e lo deve soprattutto a St.Vincent: "Credo - ha affermato Cara - che essere innamorata della mia fidanzata sia il motivo principale per cui oggi sono così felice e in pace con me stessa". Fare i conti con la sua omosessualità però non è stato facile: "Mi ci è voluto un po' per accettare l'idea di essere attratta dalle donne, finché non mi sono innamorata per la prima volta di una ragazza quando avevo 20 anni e ho capito che non potevo fare altrimenti". "Le donne sono ciò che mi ispira, ma sono state anche la mia rovina - ha affermato - Sono stata ferita dalle donne, mia madre per prima".

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!