17/6/2021 | 4 MINUTI DI LETTURA

Carolina Marconi ha fatto la prima sessione di chemio: 'Ecco a cosa ho pensato per tirarmi un po' su’

  • L’ex gieffina in ospedale, al Gemelli di Roma, era molto spaventata, ma…
  • Dovrà sottoporsi alla terapia preventiva per evitare una recidiva del cancro per i prossimi 6 mesi

Carolina Marconi ieri ha fatto la prima sessione di chemio. L’ex gieffina 43enne è arrivata all’Ospedale Gemelli di Roma per iniziare il suo percorso post operazione al seno. Ad aprile scorso si è sottoposta a un intervento per rimuovere un cancro. Non è bastato. Deve fare sei mesi di terapia preventiva, per evitare il rischio di una recidiva del tumore. Sul social, dove racconta ai follower la sua difficile battaglia, rivela cosa ha pensato per tirarsi su.

Carolina Marconi ha fatto la prima sessione di chemio: 'Ecco a cosa ho pensato per tirarmi su'
Carolina Marconi ha fatto la prima sessione di chemio: 'Ecco a cosa ho pensato per tirarmi su'

Carolina posta uno scatto in cui si fa vedere mentre fa la chemio. “Eccomi qui appena finito il mio primo ciclo di chemio, non vi nego che me la stavo facendo addosso…ero spaventata. Non sapevo che effetto mi potesse fare questo liquido che piano piano scorreva nelle mie vene: meno male che avevo la mascherina ed ho fatto un piccolo piantino così nessuno l’ha notato… Ma poi la paura è finita, mi sono distratta: ho pensato a tutte le cose belle che dovrò are una volta terminato tutto, al mio grande sogno di diventare mamma, i miei progetti da realizzare”, scrive.

VIDEO

“Devi pensare e sognare solo cose belle. Ho trovato infermieri troppi simpatici, Salvatore e Nando, hanno messo un po’ di musica e sono stata subito a mio agio: abbiamo parlato, riso, scherzato e in quelle ore ho letto anche i tanti messaggi di supporto che mi avete inviato. Mi avete veramente fatto una grande compagnia… Grazie ancora per tutto questo siete meravigliosi calore che mi date, tanta forza - continua - Poi il tempo è volato e senza che me ne accorgessi ho finito il mio primo ciclo di chemio e questa è già una cosa positiva perché è meno uno e vai!”.

Non era sola, con lei la sorella e un'amica carissima

Non era sola: accanto il supporto della sorella e di una delle sue amiche più care. “Ora mi sento bene...anzi appena finito siamo andati al bar del Gemelli e mi sono fatta un bel panino…sta terapia mi ha fatto venire l’appetito”, conclude la venezuelana, che non si abbatte e sorride. Questa battaglia vuole vincerla lei.

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!