24/3/2020 | 5 MINUTI DI LETTURA

Chiara Ferragni, una capsule collection per sostenere la lotta al Coronavirus: 'Questo è un altro contributo che spero di poter dare al mio paese in un momento di difficoltà del genere’

  • Altra iniziativa benefica per dare una mano in un momento complicato
  • Il sito della fashion blogger letteralmente preso d’assalto dopo l’annuncio

Chiara Ferragni lancia una capsule collection per sostenere la lotta al Coronavirus. La fashion blogger ancora una volta sfrutta la sua grande notorietà per fare del bene. Dopo l’iniziativa benefica che l’ha vista protagonista con il marito Fedez e che ha permesso di raccogliere ben 4 milioni e mezzo di euro, destinati all’ospedale San Raffaele per costruire e aprire a tempo di record il nuovo reparto di terapia intensiva, la bionda crea alcuni capi sportivi in edizione limitata: il ricavato delle vendite sarà devoluto al cento per cento a chi combatte per sconfiggere il contagio da Covid-19.

Chiara Ferragni, una capsule collection per sostenere la lotta al Coronavirus
Chiara Ferragni, una capsule collection per sostenere la lotta al Coronavirus

Chiara Ferragni sul social annuncia la sua nuova iniziativa solidale. Con indosso la felpa e i pantaloni jogger creati, in collaborazione con Oreo, brand di dolciumi che l’ha voluta al suo fianco anche per i propri biscotti, con la confezione griffata da lei, Chiara spiega: “Ciao ragazzi, da questo momento è disponibile sul mio sito la capsule collection limited edition Chiara Ferragni by Oreo che consiste in questa felpa crop e i pantaloni abbinati”.

VIDEO
Altra iniziativa benefica della bionda per dare una mano in un momento complicato

"Il lancio della capsule collection doveva essere fatto settimane fa, ma l’emergenza sanitaria ha fatto slittare tutto - aggiunge la 32enne - Abbiamo comunque deciso di proseguire con il progetto, visto l’impegno di tante persone che c’è stato dietro, scegliendo però di devolvere il 100% del ricavato per la lotta al Coronavirus. Sappiate che se la comprate state facendo del bene. Questo è un altro contributo che spero di poter dare al mio paese in un momento di difficoltà del genere”.

Il sito della fashion blogger letteralmente preso d’assalto dopo l’annuncio

Chiara Ferragni lancia la capsule collection, immediatamente il sito dell’influencer viene preso d’assalto e i capi vanno letteralmente a ruba. I fan impazziscono, stavolta, per fortuna, a fin di bene, dato che il ricavato delle vendite sarà completamente devoluto agli ospedali italiani che ogni giorno cercano in tutti i modi di salvare chi sta male: i medici e le infermiere sono gli eroi in prima linea di questa guerra contro un nemico invisibile, ma proprio per questo ancora più letale.

Come sapete, le nuove regole stabilite dal governo italiano sono stringenti ma assolutamente necessarie. Noi tutti, ma proprio tutti, in qualsiasi regione d’Italia ci troviamo, siamo chiamati a seguirle anche per evitare di incorrere in dure sanzioni (incluso il carcere). E’ quindi assolutamente necessario rimanere in casa. Le uniche eccezioni sono dettate da esigenze di salute (visite mediche non rimandabili, incidenti). E’ poi possibile uscire sporadicamente (meglio se lo fa un solo membro della famiglia una volta a settimana) per andare a fare la spesa nei supermercati, che ricordiamo rimarranno sempre aperti. Non ci sarà mai carenza di cibo (le industrie che producono alimentari stanno lavorando normalmente) quindi è inutile farsi prendere dal panico e comprare più del necessario (sebbene fare una spesa che duri almeno una settimana è più che consigliato per limitare le volte in cui sarà necessario uscire nuovamente per rifornirsi).

Le regole che dobbiamo tutti assolutamente seguire per arginare il contagio del Coronavirus in tutta Italia

E’ anche importantissimo che durante gli spostamenti necessari si prendano precauzioni straordinarie, come quelle di rimanere almeno a due metri di distanza da chiunque altro si incontri, di non dare la mano, non baciarsi e non abbracciarsi. Bisogna poi lavarsi spesso le mani e non toccarsi mai alcuna parte del viso con esse. Se si dovessero avere anche lievi sintomi simil-influenzali (come la tosse) non bisogna uscire di casa né recarsi al pronto soccorso o dal proprio medico, ma chiamare i numeri messi a disposizione da tutte le regioni (qui l’elenco completo).

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!