9/3/2020 | 6 MINUTI DI LETTURA

Chiara Ferragni piange la morte della nonna, che non avrà il funerale a causa del Coronavirus. Appello a tutti gli italiani: 'Non uscite di casa, situazione gravissima’

  • L’influencer con le lacrime agli occhi ha parlato a tutti via Instagram
  • Si è detta addolorata per la morte di nonna Maria e per sua mamma
  • La donna non potrà neanche avere la tradizionale cerimonia funebre a causa del Coronavirus

Chiara Ferragni ha il cuore a pezzi. E’ morta sua nonna, Maria. L’influencer, originaria di Cremona, che si trova in una delle zone più colpite dal Coronavirus, ha annunciato sul social la triste notizia e poi ha fatto un appello molto sentito affinché tutti stiano a casa in questa situazione di emergenza. Stanno infatti morendo centinaia e centinaia di italiani come mosche a causa della pandemia arrivata dalla Cina. “Ciao ragazzi, ieri notte mia nonna ci ha lasciati. Era ricoverata da circa tre settimane. Non aveva il Coronavirus, però è stato un dolore inimmaginabile. Tutto questo sta succedendo in un periodo molto complicato per il Paese”, ha spiegato su Instagram.

Chiara Ferragni, 32 anni, annuncia la morte della nonna e chiede a tutti gli italiani di rimanere in casa per l'emergenza Coronavirus
Chiara Ferragni, 32 anni, annuncia la morte della nonna e chiede a tutti gli italiani di rimanere in casa per l'emergenza Coronavirus

Il suo dolore è acuito dal fatto che nonna Maria non potrà avere una funerale tradizionale a causa proprio dell’emergenza Coronavirus (sono state infatti vietate cerimonie civili e religiose in tutto il Paese). “Quello che mi spezza il cuore è pensare a mia madre in questo momento. Ha perso sua mamma e data la situazione non ci potrà neanche essere la cerimonia funebre, ha aggiunto in un altro post.

VIDEO

Poi l’appello accoratissimo a tutti affinché restino chiusi in casa e non escano se non per emergenze sanitarie (ma non se si sospetta di avere il virus, in quel caso bisogna chiamare i numeri verdi) e per fare la spesa (un solo membro della famiglia dovrebbe uscire una volta a settimana per fare una spesa grande che duri almeno per 7 giorni). “Mi sento in dovere di parlarvene. E’ inutile minimizzare il problema come purtroppo tantissima gente sta facendo. Abbiamo un problema molto serio e se andremo aventi di questo passo rischiamo che le terapie intensive diventino piene e che i medici dovranno decidere tra un paziente e l’altro chi provare a salvare (purtroppo nelle ultime ore hanno già dovuto iniziare a farlo, scegliendo chi curare e chi lasciare morire subito in base alle possibilità di sopravvivenza, ndr), perché non ci sono abbastanza posti per tenere tutte le persone che avrebbero bisogno della terapia intensiva, ha spiegato.

La nonna di Chiara Ferragni, in questa foto con il bisnipote Leone, è morta nel pieno dell'emergenza Coronavirus e non potrà avere una cerimonia funebre tradizionale
La nonna di Chiara Ferragni, in questa foto con il bisnipote Leone, è morta nel pieno dell'emergenza Coronavirus e non potrà avere una cerimonia funebre tradizionale

“Il virus continua a propagarsi, stiamo avendo migliaia di nuovi casi al giorno (e centinaia di morti al giorno, ndr). Per favore, per favore, per favore, è ora di cambiare. E’ ora di dimostrare che siamo persone che hanno dei valori veri. Dobbiamo farlo per il nostro Paese, ma anche per le persone vicine a noi e anche per noi, perché chiunque in questo momento rischia di avere bisogno della terapia intensiva e di non essere curato (ci sono anche ragazzi giovani intubati tra la vita e la morte, ndr). Ma chi se ne frega dell’aperitivo, chi se ne frega di andare a fare shopping e del centro commerciale o di andare a cena fuori”, ha aggiunto.

“Dovete avere paura, siate intelligenti, evitate la vostra routine. Chiudetevi in casa, chi ha la possibilità di stare in casa, chiudetevi in casa. Invito chiunque di voi, invito tutti gli italiani a parlare di questo problema. Fate capire alla gente che il problema è serio, questo è il momento in cui possiamo agire oppure soccombere di fronte a questo virus, ha continuato.

“Io non posso vedere gente che affollava Milano ieri. Non posso vedere gente che conosco che andava per negozi, queste cose sono assurde in questo momento, ca**o! E’ un problema serio che riguarda tutti quanti. Dipende tutto da noi in questo momento”, ha infine concluso.

 

AGGIORNAMENTO: Chiara Ferragni e Fedez hanno aperto una raccolta fondi (loro per primi hanno donato ben 100.000 euro) per aumentare i posti di terapia intensiva al San Raffaele di Milano. Possiamo donare cliccando qui.

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!