11/06/2004 | 6 MINUTI DI LETTURA

Ciak d'oro: Castellitto e il grande cinema a Roma

E' l'evento più atteso dell'anno. Fotografi, giornalisti, critici, uffici stampa, attori, produttori pagherebbero per far parte della rinomata lista; già da settimane, infatti, è iniziata la caccia all'invito, ma sono stati, come ogni anno, pochissimi e selezionatissimi gli invitati presso la sede Mondadori di Via Sicilia per la serata di consegna dei premi 'Ciak D'oro'.

"Un premio che già vanta diverse imitazioni": tiene a precisare la direttrice di Ciak, Piera Detassis che, dotata di una verve e di una simpatia fuori dal comune, accoglie singolarmente premiati e addetti intervenuti per applaudire, come ogni anno, i protagonisti del cinema italiano. E' lo stesso Marco Tullio Giordana che, ritirando il Ciak D'oro 2004 per la miglior regia, ringrazia i lettori di Ciak.
Giordana è impegnatissimo nella preparazione del suo prossimo film per il quale sta anche cercando il bambino protagonista che deve essere di Brescia. Seduto vicino a Giordana, Angelo Barbagallo (Ciak D'oro per "La meglio gioventù").
La direttrice di Ciak ricorda : "Ho pianto a casa sei ore vedendo quel film".

Nel frattempo, tra un applauso e l'altro, si sente abbaiare un cane. E' il cane di Franca Valeri. "Questo è uno, gli altri 5 li ho lasciati in campagna" dice sorridendo mentre ritira uno dei due Ciak d'oro alla Carriera. L'altro è andato a Goffredo Lombardo, che ha ringraziato tutti coloro che negli anni hanno fatto e continuano a far grande il nostro cinema grazie al talento, alla tenacia e alla volontà di creare un prodotto sempre frutto di una passione che ha contraddistinto la Titanus nei suoi 100 anni.
Mentre Piera Detassis elenca qualche titolo - Il Gattopardo, Rocco e i suoi fratelli - Enrico Lucherini si alza per applaudire e tutti omaggiano con un caloroso applauso Lombardo che ricorda il padre ma anche il figlio che continua ad occuparsi dell'importantissima casa di produzione italiana.

Fatidico momento per gli attori con la "A" maiuscola: ritirano il premio Luigi Lo Cascio per i film di Bellocchio e Giordana. Ci racconta che dovrebbe iniziare a breve un film, ma ancora sta leggendo le sceneggiature. Ecco Maya Sansa premiata per il film di Bellocchio. A breve inizierà il film di Giacomo Martelli sul caso Echelon.
Sergio Rubini viene premiato per "L'amore ritorna" come miglior attore non protagonista. "Dedico questo premio a mio padre, il vero attore non protagonista del film. Oggi gli ho detto : Papà vado a prendera a Roma un premio che ti porto".
E il gruppo dei talenti del cinema italano non poteva che concludersi con Margherita Buy (diventata grazie alle premiazioni inavvertitamente 'mondana') premiata per il film di Virzì "Caterina va in città" e Adriana Asti per il film di Giordana "La meglio gioventù".
Applaude e sorride Sergio Castellitto chiamato per ricevere il Ciak d'Oro per il miglior film "Non ti muovere". Non c'è Margaret ma Sergio le dedica il premio. Scherzando, prima di scendere dice : "Spero che fra 100 anni diranno di un attore sconoscito sul N.Y. Times: sembra il nuovo Castellitto"
E' il momento della miglior sceneggiatura: salgono sulla pedana Francesco Bruni e Paolo Virzì per "Caterina va in città". "Volevo rigraziare tutti coloro che ci hanno tramandato l'arte di raccontare il nostro paese e stasera voglio ringraziare Furio Scarpelli" commenta Virzì.
Per quanto riguarda il cast tecnico hanno ricevuto il Ciak D'oro per la miglior fotografia Fabio Cianchetti per "The Dreamers", miglior montaggio per Jacopo Quadri con "L'odore del sangue" e "The Dreamers". Miglior scenografia a Francesco Frigeri per "Non ti muovere". Ringrazia i lettori di Ciak e Sergio Castellitto : "Avevo conosciuto un grande attore, adesso ho conosciuto un grande regista". Miglior colonna sonora per Lucio Godoy arrivato da Madrid per ritirare il Ciak d'oro per la musica di "Non ti muovere"; miglior manifesto ad Alesandra Torri per "The Dreamers".

Il Ciak d'oro-Mini "Bello e invisibile" è andato ad Andrea Manni per "Il fuggiasco": presente il regista, l'attore e Paride Vitale, Responsabile della Comunicazione e Pr di Casa 'Mini'. A seguire, una splendida cena, su invito delle splendide note di Amapola: presenti Paolo Ferrari Presidente e A.D. della Warner Bros Italia che ha ritirato il Ciak d'Oro per il miglior film straniero 'Mystic River' di Clint Eastwood, Maria Scoglio dell'ufficio stampa della W.B., Antonello Sarno, Claudio Trionfera Ufficio Stampa della Medusa, Saverio Ferragina, Gianluca Pignatelli, Riccardo Tozzi, Rita Nobile, Daniela Staffa della Fandango, Laura Delli Colli, Michele Anselmi, Pascal Vicedomini, Marco Muller, concentratissimo e già da molto tempo al lavoro per Venezia, Giuliano Montaldo e moltissimi altri. Una serata indimenticabile.

GLI OSPITI E I PREMIATI DELLA SERATA

Foto: S.Tozzi © Gossip.it
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!