3/4/2020 | 4 MINUTI DI LETTURA

Costanza Caracciolo, primo selfie dopo il secondo parto in cui ha dato alla luce Isabel: si è tagliata una maglietta per allattare

  • La bionda indossa una t-shirt ‘home-made’: in tempi di quarantena ci si arrangia
  • Volto sereno e riposato per la bella ex velina 30enne, felice per la nuova arrivata

Costanza Caracciolo condivide con i tanti fan sul social il primo selfie dopo il secondo parto in cui ha dato alla luce la piccola Isabel. La bionda torna a farsi vedere dopo l’arrivo della cicogna lo scorso 25 marzo. Indossa una maglietta ‘home-made’, come svela lei stessa: l’ha tagliata ad hoc per allattare la piccola.

Costanza Caracciolo, primo selfie dopo il secondo parto: si è tagliata una maglietta per allattare
Costanza Caracciolo, primo selfie dopo il secondo parto: si è tagliata una maglietta per allattare

In tempi di quarantena ci si arrangia. Costanza Caracciolo non ha potuto fare shopping acquistando capi premaman nuovi di zecca. Rinchiusa nel suo appartamento con il marito Bobo Vieri e la sua primogenita Stella, l'ex velina 30enne per essere più comoda e allattare senza problemi la nuova arrivata, ha tagliato la t-shirt con le forbici sul girocollo: un taglio verticale in modo da rendere più facile l’attaccamento al seno quando Isabel ha fame.

Costy ha il volto sereno e riposato. “Con la mia nuova t-shirt spring/summer 20 home made”, rivela. Sta bene ed è circondata dall’amore. Ha partorito da sola in piena emergenza Coronavirus e non è stato facile, ma tutto è andato benissimo. Nei giorni scorsi ha confessato: “Tremavo all’idea di dover affrontare tutto da sola.. Invece è stato un parto magnifico a suon di musica, con un team quasi tutto al femminile ed è andata benissimissimo, sei nata tu, gioia e luce di cui avevamo bisogno”.

Come sapete, le nuove regole stabilite dal governo italiano sono stringenti ma assolutamente necessarie. Noi tutti, ma proprio tutti, in qualsiasi regione d’Italia ci troviamo, siamo chiamati a seguirle anche per evitare di incorrere in dure sanzioni (incluso il carcere). E’ quindi assolutamente necessario rimanere in casa. Le uniche eccezioni sono dettate da esigenze di salute (visite mediche non rimandabili, incidenti). E’ poi possibile uscire sporadicamente (meglio se lo fa un solo membro della famiglia una volta a settimana) per andare a fare la spesa nei supermercati, che ricordiamo rimarranno sempre aperti. Non ci sarà mai carenza di cibo (le industrie che producono alimentari stanno lavorando normalmente) quindi è inutile farsi prendere dal panico e comprare più del necessario (sebbene fare una spesa che duri almeno una settimana è più che consigliato per limitare le volte in cui sarà necessario uscire nuovamente per rifornirsi).

Le regole che dobbiamo tutti assolutamente seguire per arginare il contagio del Coronavirus in tutta Italia

E’ anche importantissimo che durante gli spostamenti necessari si prendano precauzioni straordinarie, come quelle di rimanere almeno a due metri di distanza da chiunque altro si incontri, di non dare la mano, non baciarsi e non abbracciarsi. Bisogna poi lavarsi spesso le mani e non toccarsi mai alcuna parte del viso con esse. Se si dovessero avere anche lievi sintomi simil-influenzali (come la tosse) non bisogna uscire di casa né recarsi al pronto soccorso o dal proprio medico, ma chiamare i numeri messi a disposizione da tutte le regioni (qui l’elenco completo).

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!