11/9/2014 | 4 MINUTI DI LETTURA

Cristina Parodi, pendolare per 'La vita in diretta': 'Mio marito avrebbe voluto che la produzione fosse spostata a Milano'

  • La conduttrice felice, anche se sa di mancare molto ai suoi tre figli
  • Sulla rivale D'Urso: 'Grande professionista, ha una presa incredibile sul pubblico'

Si batte a colpi di share con "Pomeriggio 5", in onda su Canale 5. In leggero vantaggio con "La vita in diretta", Cristina Parodi, 49 anni, sa che sarà una sfida dura ma stimolante. Ha debuttato riprendendosi il pomeriggio in tv, stavolta su Rai Uno in coppia con Marco Liorni, felicissimo di far coppia con un'amica di sempre, che sostituì in passato anche a "Verissimo". Prima si è preparata, "studiando e confrontandomi quotidianamente con gli autori", come ha confessato a Visto.
"Lavorare in Rai mi dà un senso di responsabilità maggiore", ha spiegato al settimanale. Vuole raccontare agli italiani anche il bello del Paese. Intanto oggi manderà in onda la sua intervista a Maria Elena Boschi, come cinguettato su Twitter.

Cristina Parodi oggi manderà in onda a 'La vita in diretta' la sua intervista a Maria Elena Boschi

La giornalista apprezza Barbara D'Urso, sua 'rivale': "E' una grande professionista e sul pubblico ha una presa eccezionale". Ma fa e continurà a fare del suo meglio per batterla. Prima di accettare il programma ha parlato con la sua bella famiglia, i tre figli Benedetta, Alessandro e Angelica, e il marito Giorgio Gori, dal giugno scorso sindaco di Bergamo. "Da quando è in politica mio marito di tv non ne vuole più sapere. L'unica cosa che mi ha chiesto è stata quella di spostare tutta la produzione da Roma a Milano, per non farmi restare troppo lontana da casa. Ma era impossibile: "La vita in diretta" è radicata a Roma. Però il venerdì conduco il programma da Milano, per raccontare il 'made in Italy' anche in vista dell'Expo. E così sarò più vicina a Bergamo". I suoi pargoli, però, sono dispiaciuti per la lontananza per quattro giorni la settimana: "Sono contenti per me, anche se Angelica, la piccola, non è abituata alla mia assenza. Ma guardo il lato positivo, perché questa lontananza può dare un messaggio importante ai miei figli: farà capire loro che il lavoro è una cosa seria, che bisogna saper fare sacrifici pur di averlo".

La giornalista all'uscita dallo studio Rai ha incontrato anche il premier Matteo Renzi, diretto da Bruno Vespa a 'Porta a Porta'

In tanti avrebbero voluto condurre la trasmissione: "Io  sono stata chiamata direttamente dal direttore Giancarlo Leone e sono stata felicissima di accettare. Agli invidiosi preferisco non fare caso. Penso a chi mi ha manifestato incoraggiamento, come Lorena Bianchetti, Fabrizio Frizzi e Carlo Conti".  C'è un unico giudizio che conta per la Parodi: "Quello di mia mamma Laura, che guarda i miei programmi con grande attenzione, visto che i miei figli in quegli orari studiano e mio marito lavora. E negli anni ha dimostrato di avere sempre ragione".

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!