16/10/2001 | 3 MINUTI DI LETTURA

Editoriale: Quando un dago-scoop rischia di essere un dago-plagio

La notizia era un po' forte, e' vero. Ma in casa Aran Endemol sono abituati agli scoop di GossipNews.it, grazie anche all'impegno della nostra collaboratrice Annamaria Capozzi.
Cosi', impavidi, abbiamo pubblicato il 4 ottobre un articolo riguardante i presunti raccomandati tra i concorrenti della casa del Grande Fratello.

Un articolo che e' piaciuto tanto.
Ai lettori di GossipNews.it, che hanno cliccato sulla notizia e letto con attenzione la newsletter. A quelli di Yahoo!, portale di cui e' content provider GossipNews.it, che hanno fatto si' che la notizia fosse tra le piu' inviate per qualche giorno.
Ed e' piaciuta anche ad altri, sembra. Tanto che su Dagospia, in data 11 ottobre, e nella relativa newsletter, in data 12 ottobre, la notizia era riportata fedelmente. Unico particolare trascurabile, non a firma della autrice ma a firma di Roberto D'Agostino.
Fonte non citata, autore non citato, e una colossale dago-copia parola per parola.
Un lettore ci ha fatto presente questa coincidenza, il sito di gossip giornalistico "il Barbiere della sera" ha esposto il caso, le dago-scuse telefoniche e ufficiali sono arrivate puntuali.
Ricevo e pubblico la mail apparsa oggi anche su Dagospia:

Cara Paola,
la tua collaboratrice Anna Maria Capozzi ha mille ragioni a lamentarsi di Dagospia. Il suo pezzo sul Grande Fratello è apparso tale e quale sul mio sito e nella newsletter che curo per Buongiorno.it senza alcun credito. E di ciò ti chiedo scusa. Nello stesso tempo ho l’obbligo di chiarirti come sono andate le cose. Ho ricevuto una e-mail anonima con allegate quelle dieci righe, le ho giudicate appetibili e le ho messe in rete. Naturalmente l’e-mail non riportava nessuna firma dell’autore né indicazioni del tipo "tratte dal sito Gossipnews". La mia buona fede è provata dal fatto che ho riportato alla virgola quanto scritto da Anna Maria Capozzi. Quindi se di "furto" o "plagio" si tratta è meramente incidentale. E gli "incidenti", come ben sai, maneggiando un sito di gossip, sono all’ordine delle e-mail...
Ciao e perdonami
Roberto D’Agostino

Ai plagi e agli scopiazzamenti siamo abbastanza abituati, come tutti i siti che offrono contenuti propri. E, come abbiamo dichiarato anche ai colleghi del mensile di scienza e cultura "Focus" in edicola questo mese, crediamo fermamente nella collaborazione dei lettori e di coloro che ci segnalano i propri scoop. Anche se noi non pubblichiamo mail anonime firmandole, poi, come nostri articoli.
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!