27/8/2020 | 3 MINUTI DI LETTURA

Emma Marrone: 'In base agli ultimi esami sono uscita definitivamente dalla malattia’

  • ‘Quindici giorni fa ha squillato il mio telefono ed era il mio medico…’
  • ‘Voglio rappresentare le donne con le cicatrici, le sopravvissute’

Emma Marrone è finalmente fuori pericolo: ha sconfitto il tumore alle ovaie per cui è stata operata per ben due volte a distanza di dieci anni. A Grazia rivela: “Sono uscita definitivamente dalla malattia”.

Emma Marrone: 'Sono uscita definitivamente dalla malattia'
Emma Marrone: 'Sono uscita definitivamente dalla malattia'

La cantante ex Amici è felice. Il 17 settembre tornerà in tv tra i giudici di X Factor. Emma al settimanale si racconta e dice: “Voglio rappresentare le donne con le cicatrici”. Pensa alla sua ultima operazione. Poi aggiunge: "Voglio rappresentare le ragazze coi tagli, quelle che hanno perso il seno, le imperfette, le sopravvissute”.

Quando le si domanda se pianga mai, risponde: “Non ho pianto prima di entrare in sala operatoria, né dopo. Mi hanno aperto a metà per ben due volte in questi anni”. Ha avuto e ha ancora paura invece: “Quest’anno tante volte”. Poi racconta il suo momento peggiore: “Quindici giorni fa, quando ha squillato il telefono ed era il mio medico. Ho pensato: ‘Ci risiamo’. Ho immaginato che dovessi ricominciare tutto da capo. Invece…”.

La cantante 36enne a 'Grazia' rivela di aver finalmente sconfitto il suo tumore alle ovaie

Invece è proprio in quel momento che Emma ha visto la luce in fondo al tunnel che ha comunque percorso come una vera guerriera. Il dottore l’ha chiamata per darle una grande notizia: “Mi diceva che, in base agli ultimi esami, sono uscita definitivamente dalla malattia. Ecco, in quell’istante sono morta e risorta”. L’artista 36enne ha immediatamente chiamato la mamma: “Sì, chiamo sempre lei”.

Ora può essere serena. Al settimanale svela di pensare spesso alla strada fatta fin qui, ai successi. E’ diventata un modello e un’icona per alcuni stilisti: “All’inizio, dieci anni fa, non volevano vestirmi, troppo ‘cheap’, dicevano”. La ritenevano ‘modesta’. Si erano rifiutati tutti. “I primi anni di successo andavo a comprare i vestiti nei centri commerciali, abiti da 20-30 euro”, spiega. Poi tutto è cambiato: “Ho sempre cercato di corrispondere fuori a quello che sono dentro.  Sono diventata una donna, mi sono guadagnata rispetto. Di base ogni cosa va guadagnata, niente arriva a casa con i fattorini di Glovo”.

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!