28/10/2015 | 3 MINUTI DI LETTURA

Fabrizio Corona lascia la comunità di Don Mazzi e torna a casa: il Tribunale di Sorveglianza dice di sì all'affidamento ai servizi sociali sul territorio

  • Lascia la comunità e torna a casa Fabrizio Corona: 'Sono contentissimo'
  • Deve seguire una serie di disposizioni, ma lo potrà fare dal suo appartamento

Fabrizio Corona lascia Exodus, la comunità di Don Mazzi, quella in cui era stato accolto lo scorso giugno, appena uscito dal carcere di Opera. L'ex re dei paparazzi torna a casa grazie al Tribunale di Sorveglianza che ha detto di sì all'affidamento ai servizi sociali sul territorio.

Fabrizio Corona lascia la comunità Exodus e torna a casa

Dopo due anni e mezzo in cella, Fabrizio Corona a giugno aveva ottenuto l'affidamento in prova ai servizi sociali dal giudice Giovanna Di Rosa che aveva tenuto conto dell'assenza di pericolosità sociale e del suo passato di tossicodipendenza. Ora, a distanza di poco più di quattro mesi, lascia la comunità di Don Mazzi e torna a casa. La scorsa settimana nell’udienza davanti a un collegio di giudici della Sorveglianza a Milano aveva chiesto fiducia dicendo di essere "un uomo nuovo". Gli è stata accordata. Gli uomini di legge hanno mantenuto l’affidamento ai servizi sociali, ma hanno permesso che si svolga sul territorio. Torna così a casa e lascia la comunità
Fabrizio Corona dovrà seguire una serie di disposizioni, come non rilasciare interviste, non diffondere foto e utilizzare i social network, ma potrà farlo dal suo appartamento. Fra le altre prescrizioni, il permesso di uscire di casa tra le 6 e le 23 e nel fine settimana tra le 10 e le 24. L'imprenditore dovrà restare in Lombardia e potrà usare il telefono soltanto per esigenze di lavoro e famiglia. E proprio attraverso famiglia e lavoro dovrà cercare di 'riabilitarsi'. Corona dovrà anche frequentare obbigatoriamente il Sert, il servizio per le tossicodipendenze. 
"Ce l'abbiamo fatta, sono contentissimo, ringrazio voi avvocati e i giudici", ha detto uscendo da tribunale. "Fabrizio era fuori di sé dalla gioia - ha spiegato uno dei suoi due avvocati, Ivano Chiesa - Potrà riabbracciare il figlio, la mamma e tutti i suoi cari"
La fine della pena è fissata per marzo 2021. L'udienza finale ci sarà il prossimo 9 dicembre: il Tribunale di Sorveglianza in quell'occasione deciderà se l'affidamento di  Fabrizio Corona continuerà o meno.

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!