20/7/2013 | 2 MINUTI DI LETTURA

Foto shock: 'Io picchiata dal mio compagno Massimo Di Cataldo'

Anna Laura Millacci sanguinante e tumefatta
Hanno lasciato tutti senza parole le foto che Anna Laura Millacci, compagna di Massimo Di Cataldo, ha postato su Facebook. La donna ha mostrato a tutti alcune immagini che le ritraggono il viso tumefatto e sanguinante. A ridurla così, secondo quanto racconta, proprio il cantante Massimo Di Cataldo, che le avrebbe anche indotto un aborto, visto che era incinta: "Queste foto che ho postato sono di venti giorni fa. Ho pensato a lungo se farlo o meno. Ma credo nella dignità e nel rispetto delle donne. Ci sono donne che ogni giorno subiscono violenze e continuano a perdonare. Io il signor di Cataldo, faccia d'angelo e aspetto da bravo ragazzo l'ho perdonato tante volte. Anche quando ero incinta mi ha picchiata e rosalù é un miracolo sia nata. Questa volta le botte me le ha date al punto da farmi abortire il figlio che portavo in grembo. Io non ho un carattere facile e le liti possono accadere. Ma mai nessun uomo potrà mai più farmi questo a me e alla vita. E spero che questo outing e sputtanamento pubblico sia utile a tutte quelle donne che subiscono uomini che sembrano angeli e poi ci riducono così . Continuando la loro vita sorridenti e divertiti ..come se nulla fosse accaduto. Di Cataldo se proprio devi continuare a fare musica..,se hai un po' di dignità non nominare mai più le donne. Perché le hai sempre e solo menate. Proteggiamo i nostri figli dalla violenza e non facciamoci ingannare dalle canzoni romantiche. È questo lo sa bene pure la tua ex moglie Jorgelina".

Pronta è arrivata la risposta, sempre tramite social network, di Di Cataldo, che nega qualsiasi responsabilità: "Solo poco fa ho appreso da facebook cosa sta succedendo e sono sconvolto. Come può una donna, madre di mia figlia, arrivare a tanto, alterando la realtà, solo perchè una storia finisce? Farò di tutto per tutelarmi, prima come uomo e poi come artista".
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!