07/09/2006 | 2 MINUTI DI LETTURA

Gila piace ai gay

Chi l'avrebbe detto che con la sua faccia pulita avrebbe conquistato i cuori dei gay, invece è andata proprio così. Alberto Giardino, bomber del Milan, ha accettato il verdetto, senza battere ciglio, lui che è assolutamente eterosessuale e fidanzatissimo con Alice Bregoli, la donna che presto sposerà.

"Leggere sui giornali che sono diventato un sex-simbol sia per le donne che per i gay non nascondo che mi abbia fatto piacere. Ma capisco anche che siamo personaggi pubblici e che la nostra immagine è sovraesposta - ha detto il calciatore in un'intervista rilasciata a Gay.it - "Non credo che quello del calcio sia un ambiente discriminante. Prendiamo ad esempio la vittoria della nazionale al Mondiale. Dalle immagini di festa che ho visto in Italia sono convinto che la nostra squadra abbia messo d'accordo proprio tutti, indipendentemente dai credo politici, religiosi e sessuali". Gila parla anche dell'omosessualità e della capacità di ammetterla nel mondo del pallone: "Dipende dalla capacità dello stesso giocatore di non essere sottoposto a stress per la propria scelta o inclinazione naturale. Io sono eterosessuale, ma ritengo sempre che la capacità di un giocatore si misuri sul campo e non nel settore privato. Tuttavia può darsi che la società non sia abbastanza matura per rispettare le scelte del singolo individuo".

Alberto Giardino come Cristiano Ronaldo, amato dagli uomini di tutto il mondo. E non solo per i suoi gol...

TUTTO SU ALBERTO GILARDINO

Foto: C.Mangiarotti © Gossip.it
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!