12/4/2021 | 2 MINUTI DI LETTURA

Giulio Berruti si vaccina a 36 anni, ma è un esempio da seguire: ecco perché

  • L’attore ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca, ma non va criticato, anzi
  • Non tutti sanno che è anche un odontoiatra: è quindi importante che riceva il siero anti-Coronavirus
  • In un momento in cui alcuni rifiutano l’antidoto dell’azienda anglo-svedese, il suo esempio è importante

Giulio Berruti ha ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid. L’attore 36enne è infatti laureato in odontoiatria e lavora anche in uno studio dentistico. Per questo le critiche ricevute sui social (da chi lo accusa di aver saltato la fila) sono ingiuste: è importante che chi svolge una professione sanitaria metta a riparo sé stesso e i suoi pazienti dal contagio. Pubblicando una foto scattata proprio nel momento in cui gli viene inoculato il siero, Berruti ha scritto su Instagram: “Prima dose fatta, vaccinatevi senza paura”.

Giulio Berruti, 36 anni, riceve la prima dose del vaccino AstraZeneca: un esempio da seguire e apprezzare
Giulio Berruti, 36 anni, riceve la prima dose del vaccino AstraZeneca: un esempio da seguire e apprezzare

Il bel romano, che è legato sentimentalmente a Maria Elena Boschi, ha inoltre accettato il siero prodotto da AstraZeneca. In un momento in cui alcuni rifiutano la vaccinazione con l’antidoto dell’azienda anglo-svedese è importante mostrare quanto sia invece sicuro ed efficace. Il suo è insomma un esempio da seguire e apprezzare. Statisticamente la probabilità di incorrere in effetti avversi dopo aver ricevuto il vaccino è decisamente trascurabile, mentre l’adesione alla campagna vaccinale è l’unico modo che abbiamo per uscire dall’emergenza e per proteggerci dal virus che continua a fare moltissime vittime soprattutto tra la popolazione più anziana.

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!