02/03/2004 | 5 MINUTI DI LETTURA

Gossip da Sanremo: Pronti a partire

Lustrini sulle tende laterali, a sfondo nero, che creano un effetto stellato in video. Insegne stile Las Vegas su schermi al plasma roteanti, una festa di fari e faretti enfatizzati da abili giochi di specchi. Due 'S' ai lati del palco, in alto, zeppe di monitor. Un semicerchio su cui gira vorticosamente una telecamera, una staty-cam che dal capello più corto dell'ultimo spettatore in ultima fila arriva a perlustrare le tonsille dei cantanti sul palco.

Questo, e molto di più, offrirà da stasera il Festival di Sanremo all'occhio dell'ignaro spettatore, che resterà abbacinato da un gioco di luci e colori che fa impallidire il Cesar's Palace di Las Vegas. Le canzoni che abbiamo ascoltato sono tutte decisamente carine. Quanto meno nuove, dobbiamo darne atto.
Anche se in qualche caso, come quello delle Las Ketchup, il ruolo dei cantati a supporto è relegato a meno di un coretto. Ma le tre spagnole fanno scenografia ed hanno un nome che vende in Europa, quindi va bene così.

Simpatici i protagonisti, da Losito a Dj Francesco, che ha scherzato a lungo con noi e ha sconvolto un po' tutti con il suo look eccentrico e qualche strana apparizione per strada. Più dolce e melodica Mietta, sempre pronta ad un sorriso, carini anche i protagonisti meno noti.
E se Laerte Pappalardo si dice emozionato per il padre, che andrà in scena domani sera, e Selvaggia Lucarelli si siede con noi in sala stampa, la bellissima Megan Gale, sempre piantonata dal solito simpatico bodygard-pitbull, concede interviste e sorrisi a tutti. Promettendo, guarda un po', anche lei di fare gossip.
Delusi i più dal party di ieri sera, che ha visto presenti solo alcune dei cantanti (Bungaro, il piccolo Andrè,Pedrini senza Elenoire, Groff, Piotta, Rosini Modugno, Simone e le uniche due concorrenti donne, Veruska e Linda). E' inziata, però, l'attesa dei bagordi di stasera, dove delegazioni regionali e pr provetti si danno battaglia dai locali più trendy.
Ma cosa altro ci aspetta stasera? In ordine sparso: una sorprendente coreografia destinata alla Cortellesi, un'orchestra di colore neutro, costumi di scena che vanno di pari passo con il carattere dei cantanti. E anche Molella, il più atipico tra gli autori, sembra sorprendentemente nel contesto.

I protagonisti de Le cirque de Soleil hanno quattro spettacoli stabili a Las Vegas, si dicono onorati di essere presenti al Festival e sono intenti a presentare i loro tre numeri previsti per stasera. Ma i poveretti in sala stampa non vengono ascoltati minimamente: tutta l'audience impegnata a stendere fiumi di parole per Vespa. Con loro, sul palco, stasera anche i Black Eyed Peas, Raul Bova (che ha deliziato gli occhi delle giornaliste in sala stampa in questo primo pomeriggio) e un Gino Paoli intento a ricevere il premio alla carriera, sulle note de "La gatta". La curiosità impera, e come ci ha rivelato Del Noce, la speranza di offrire uno spettacolo curioso e di rinnovazione è la filosofia di quest'anno.

Foto: C.Mangiarotti © Gossip.it
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!