06/02/2004 | 3 MINUTI DI LETTURA

Grande Fratello, tra nominations e psicodrammi

Doveva essere la serata delle machiavelliche macchinazioni, degli sforzi fisici, degli schiaffoni, dell'impatto emotivo e della tensione psicologica.

E invece, tipica serata da "Grande Fratello".

Gara campestre maldestramente superata, il 40% del budget porta la disponibilita' economica del gruppo a ben 546 euro. E finalmente di mangia.
In suite, con la neo custode bambolina Rachele, vanno l'"Abbestia" Bob e Domenico, l'ormai lanciatissimo "Anzianotti" di casa Gialappa's.

Sorpresona per Serena, la Tinky Winky ex migliore della settimana: maglietta collage e lettera del papà. Ed e' subito crisi di pianto irreversibile.
Nel tugurio, tra i tacchini, le peggiori della settimana: Romina e Erika. Povero telespettatore! Tra le intemperanze linguistico-dialettali dell'una e dell'altra, la comprensione va decisamente a farsi benedire. Come dire: a questo punto Pasquale Laricchia, guardiano, è solo la ciliegina sulla torta. Sarà per questo che alle due, in extremis, il "Grande Fratello" ha aggiunto il bandanato Bruno.

Ma il vero protagonista della trasmissione è stato niente di meno che tale Attilio, fidanzato 44enne della 19enne Ilaria, responsabile della frattura tra la ragazza e il padre. Per lui le domande di Liorni, il videomessaggio destinato alla sua amata e al suocero suo coetaneo, plateali abbandoni dello studio da parte dei familiari della ragazza. Il meglio, insomma, del repertorio stile 'Stranamore', in un reality-dramma coi fiocchi.

Ma veniamo alle nominations. Saltati gli schemi, sono costretti a sottoporsi al televoto del pubblico il biondo Patrick, che sicuramente verrà sostenuto dai fans del mitico Fabio De Luigi che lo parodizza, e l'insipida Romina, entrata nel novero degli inquilini - lo diciamo per quelli che plausibilmente non se ne sono accorti - solo la settimana scorsa.

I ripetuti tentativi della D'Urso di dare gravità alle nominations hanno sortito l'effetto di sviluppare addirittura ilarità: per tutta la sera al momento delle singole entrate in confessionale, Barbara si è confrontata con gli inquilini che - nonostante la pressione che gli autori e la conduttrice cercavano di trasmettere - non sentivano affatto il peso di nominare i loro amici e, anzi, scherzavano tranquilli. Tanto che, al momento del tragicomico verdetto delle nominations, a tavola, i ragazzi nemmeno hanno fatto il gesto di alzarsi e smettere di mangiare.

Alla fine, tra il rumore di stoviglie e di posate, la D'Urso ha fatto traslocare di peso i suoi "ragaaazzi" sul divano. E ai telespettatori avidi di pathos, i ragazzi hanno regalato solo un secco 'Se magna!', come primo commento alle nominations, tornando repentinamente a tavola.
I soliti morti di fama...
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!