12/12/2018 | 3 MINUTI DI LETTURA

Isabella Ferrari: 'Vorrei eliminare dal web la scena di sesso con Nanni Moretti. Trovo estremamente riduttivo che su Internet la mia carriera, tutte le cose che ho detto da cittadina e da donna, vengano limitate a una scena di sesso’

  • La scena di sesso con Moretti sminuisce Isabella Ferrari, vorrebbe eliminarla dal web
  • ‘Penso di essere legata a un immaginario cinematografico lungo 30 anni’

Isabella Ferrari vorrebbe eliminare dal web la scena di sesso con Nanni Moretti, quella interpretata dall’attrice e dal regista in “Caos Calmo”, film del 2008 tratto dall’omonimo romanzo di Sandro Veronesi. Lo dice a Io Donna. E’ infastidita quando le si fa sapere che, quando si cercano in Rete le sue precedenti interviste, il primo risultato, quello evidentemente più ricercato dagli internauti, è proprio questo.

Isabella Ferrari: 'Vorrei eliminare dal web la scena di sesso con Moretti'

“Se da un lato mi può lusingare il fatto che la gente mi consideri una bella donna, dall’altro trovo estremamente riduttivo che su Internet la mia carriera, tutte le cose che ho detto da cittadina e da donna, vengano limitate a una scena di sesso, dice Isabella Ferrari. La scena di sesso con Moretti lei la eliminerebbe dal web.

“Mi dispiace molto essere sminuita in questo modo, perché penso di aver fatto tanti film buoni e di essere legata a un immaginario cinematografico lungo 30 anni”, sottolinea ancora Isabella Ferrari. La 54enne, proprio per che che accade riguardo al film con Moretti, rivela anche di non cercare mai il proprio nome nei motori di ricerca: “Non lo faccio mai per fortuna, visto quel che mi ha raccontato. C’è da sempre attorno a noi attori una curiosità morbosa e se scoprissi davvero che di me la gente cerca solo le scene di sesso o di nudo ne rimarrei ferita. Mi ricordo che quando nel 2012 abbiamo presentato “E la chiamano estate” alla Festa del Cinema di Roma, dove nella prima scena ero completamente nuda, ci fu un attacco senza precedenti al film. Nonostante poi abbia vinto insieme al regista Paolo Franchi un premio, quell’episodio mi ha fatto molto soffrire. Per questo ridurre “Caos calmo” a quell’amplesso è ingiusto, perché il film è tutt’altro che voyeurista e quella scena, tolta dal suo contesto, non mi rappresenta affatto. Mi piacerebbe che si potesse eliminare per sempre dal web”.

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!