29/1/2020 | 2 MINUTI DI LETTURA

Kobe Bryant aveva un patto con la moglie Vanessa: mai insieme sull’elicottero. Il retroscena raccontato da un amico di famiglia a People

  • Una fonte svela l’accordo per non lasciare soli i figli in caso di disgrazia
  • Era quasi un triste presagio: lo avevano deciso diversi anni fa

Kobe Bryant, scomparso tragicamente insieme alla figlia 13enne Gianna Maria Onore Bryant domenica 26 gennaio mentre viaggiava sull’elicottero, aveva un patto con la moglie Vanessa: mai viaggiare insieme sull’elicottero. Un amico della coppia lo ha svelato a People.

Kobe Bryant aveva un patto con la moglie Vanessa: mai insieme sull'elicottero
Kobe Bryant aveva un patto con la moglie Vanessa: mai insieme sull'elicottero

Usava l’elicottero per sposarsi sin da quando giocava per i Los Angeles Laker. Faceva la spola tra Newport Beach e lo Staples Center. Kobe Bryant, però, sapeva dei rischi che poteva correre sul mezzo volante, così aveva fatto un patto con la moglie Vanessa. Lo rivela una fonte vicina alla famiglia: "Lui e la moglie Vanessa avevano un accordo: non avrebbero mai volato insieme su un elicottero”.

Il ‘Black Mamba’ in questo modo voleva assicurarsi che i figli non rimanessero soli in caso di disgrazia. Forse un triste presagio, poi divenuto purtroppo realtà. La stessa fonte ha anche aggiunto che il campione di basket voleva viaggiare solo con il pilota di fiducia Ara Zobayan, anche lui deceduto nel terribile incidente.

Kobe aveva scelto l’elicottero per non rimanere fermo nel traffico di Los Angeles. Preferiva regalare il tempo alla sua famiglia ."Ero fermo nel traffico e ho perso una recita scolastica - aveva raccontato nel 2018 - Ho dovuto trovare un modo in cui potevo allenarmi e concentrarmi, ma senza compromettere il tempo con la mia famiglia". 

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!