7/11/2006 | 2 MINUTI DI LETTURA

Laura Chiatti e 'L'amico di famiglia'

Posti in piedi ieri alla Casa del Cinema di Roma per la conferenza stampa dell'attesissimo terzo film di Paolo Sorrentino, già presentato all'ultimo Festival di Cannes ed ora riproposto con un finale di sei minuti in meno.
"L'amico di famiglia" arriva al cinema venerdì prossimo prodotto da Fandango e Indigo Film con Medusa. Giacomo Rizzo, Fabrizio Bentivoglio e la richiestissima Laura Chiatti gli interpreti principali.

Giacomo Rizzo recita nei panni di un usuraio. Si legge nella nota di presentazione del film, scritta dallo stesso Sorrentino: "E' bruttissimo, lercio, ricco e tirchio, cinico ed ironico". E ancora: "Ha un rapporto morboso, ossessivo, malato con qualsiasi cosa. Con la madre, il padre, i soldi, le donne, insomma con la vita. Per questo pensa di essere solo, Invece non è solo. Sono tutti come lui. Siamo tutti come lui''. Laura Chiatti è la bella ragazza di provincia che sta per sposarsi. Il papà, per le spese delle nozze, ricorre all'aiuto dello strozzino. Questo metterà la ragazza in posizione di vittima, perché l'uomo impazzirà d'amore per lei e vorrà sedurla. Ma molto spesso i carnefici si trasformano loro stessi in vittime e i ruoli s'invertono...

"Siamo tutti come lui - ha spiegato il regista - per vedere l'abiezione, il male, non c'è bisogno di uno strozzino, basta uscire per strada la domenica pomeriggio. O leggere il giornale. Di Madre Teresa di Calcutta ce ne è una, di usurai tanti: è più facile che ciascuno di noi diventi come Geremia che come madre Teresa".
Una bella prova di Sorrentino. "L'amico di famiglia" esplora ancora una volta il tema della solitudine, perché "è un tema troppo grande, credo continuerò a esplorarlo anche nei miei prossimi film".

Foto: ufficio stampa
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!