10/3/2020 | 4 MINUTI DI LETTURA

Leonardo Greco, ex tronista di Uomini e Donne, in ospedale con la polmonite: 'Mi hanno già fatto 2 tamponi per il Covid-19 ed entrambi risultano negativi. Me ne hanno fatto un terzo questa mattina perché...'

  • Il 37enne sta molto male ed è ricoverato al Sacco di MIlano
  • ‘Non è un gioco, non è uno scherzo, non si ammalano solo ‘i vecchi’’

Leonardo Greco, ex tronista di Uomini e Donne, 37 anni, è ricoverato in ospedale, al Sacco di Milano, con la polmonite. Il protagonista del dating show di Maria De Filippi nella stagione 2010-2011 è già stato sottoposto a due tamponi per sapere se è stato contagiato dal Coronavirus. Ha tutti i sintomi riconducibili al Covid-19, anche se finora è risultato negativo. Sta male e ora gli è stato fatto un terzo tampone, come fa sapere lui stesso.

Leonardo Greco, ex tronista di Uomini e Donne, in ospedale con la polmonite
Leonardo Greco, ex tronista di Uomini e Donne, in ospedale con la polmonite

“Ho 37 anni, ho sempre amato lo sport, sono sempre stato iperattivo e salutista… Vi parlo dal letto dell’ospedale Sacco: mentre scrivo ho le lacrime agli occhi, ho bisogno dell’ossigeno per non avere problemi a respirare, ho continuamente febbre, ho una polmonite interstiziale. Mi hanno già fatto 2 tamponi per il Covid-19 ed entrambi risultano negativi. Me ne hanno fatto un terzo questa mattina perché quello che ho è esattamente la sintomatologia di questo Virus”, scrive Leonardo Greco nel suo post sul social.

Poi aggiunge: “Vi scrivo per farvi capire che non è un gioco, non è uno scherzo, non si ammalano solo ‘i vecchi’. Pensate a voi, pensate a vostri cari… L’unico modo per aiutarci è stare a casa! Spero che la mia testimonianza possa servire”.

Il 37enne sta molto male ed è ricoverato al Sacco di MIlano: ha tutti i sintomi del Coronavirus

Leonardo Greco è molto provato e ha paura. Consiglia a tutti, come molti nelle ultime ore, di auto isolarsi e stare a casa. Non spostarsi, se non per motivi gravi.

Come sapete, le nuove regole stabilite dal governo italiano sono stringenti ma assolutamente necessarie. Noi tutti, ma proprio tutti, in qualsiasi regione d’Italia ci troviamo, siamo chiamati a seguirle anche per evitare di incorrere in dure sanzioni (incluso il carcere). E’ quindi assolutamente necessario rimanere in casa. Le uniche eccezioni sono dettate da esigenze di salute (visite mediche non rimandabili, incidenti). E’ poi possibile uscire sporadicamente (meglio se lo fa un solo membro della famiglia una volta a settimana) per andare a fare la spesa nei supermercati, che ricordiamo rimarranno sempre aperti. Non ci sarà mai carenza di cibo (le industrie che producono alimentari stanno lavorando normalmente) quindi è inutile farsi prendere dal panico e comprare più del necessario (sebbene fare una spesa che duri almeno una settimana è più che consigliato per limitare le volte in cui sarà necessario uscire nuovamente per rifornirsi).

Le regole che dobbiamo tutti assolutamente seguire per arginare il contagio del Coronavirus in tutta Italia

E’ anche importantissimo che durante gli spostamenti necessari si prendano precauzioni straordinarie, come quelle di rimanere almeno a due metri di distanza da chiunque altro si incontri, di non dare la mano, non baciarsi e non abbracciarsi. Bisogna poi lavarsi spesso le mani e non toccarsi mai alcuna parte del viso con esse. Se si dovessero avere anche lievi sintomi simil-influenzali (come la tosse) non bisogna uscire di casa né recarsi al pronto soccorso o dal proprio medico, ma chiamare i numeri messi a disposizione da tutte le regioni (qui l’elenco completo).

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!