22/3/2016 | 3 MINUTI DI LETTURA

La prima vittoria di Madonna: il caso di Rocco passa dal tribunale di Londra a quello di New York

  • Prima vittoria per Madonna: è tutto nelle mani del tribunale di New York

Madonna ha ottenuto la prima vittoria nella battaglia legale contro l'ex marito Guy Ritchie per la custodia del figlio Rocco, 15 anni: sarà il tribunale di New York a decidere con chi dovrà vivere il ragazzo. Il giudice MacDonald ha stabilito che vengano chiusi tutti i procedimenti in Inghilterra. Le prossime udienze saranno prerogativa della giustizia statunitense.

Madonna vince la sua prima battaglia: il caso di Rocco passa dal tribunale di Londra a quello di New York

Rocco lo scorso dicembre, dopo aver passato le vacanze di Natale a Londra con il padre, non è più voluto tornare negli Usa dalla madre. Per Madonna si tratta della prima vittoria in tribunale. Il fatto che a occuparsi della faccenda sia esclusivamente l'High Court di New York è un punto a suo favore. La prossima udienza è prevista per il mese di giugno. Intanto il giudice ha esortato la cantante e l'ex marito Guy Ritchie a risolvere la controversia nel più breve tempo possibile e ha detto che Rocco potrebbe trascorrere del tempo con ciascuno dei suoi genitori.
All'inizio di marzo, il giudice della Corte Suprema di New York, Deborah Kaplan, ha affermato che non vorrebbe mai togliere Rocco dalla sua scuola dato che entrambe le parti concordano che dovrebbe mantenere una vita il più normale possibile. Poi ha aggiunto che per tutelare il ragazzo sarebbe meglio tenere lontano questa storia dai riflettori e ha esortato Madonna e Guy Ritchie a trovare una soluzione per la custodia dell'erede fuori dal tribunale.

Guy Richie, in questa foto con la moglie Jacqui, si è rivolto a un'associozione che tutela i papà

Guy si è rivolto alla Fathers4Justice (associazione che tutela i papà nelle battaglie legali per la custodia dei figli) chiedendo consigli sui suoi diritti di genitore. Madonna, invece, durante la sua recente performance in Nuova Zelanda è scoppiata a piangere e ha dedicato al secondogenito "La vie en rose": "Non c'è amore più forte di quello che prova una madre per suo figlio", ha detto in lacrime. Le cose per lei si stanno mettendo bene. Il tribunale di Londra deve lasciare il caso. Ora saranno i giudici di New York a decidere le sorti di Rocco. Per la cantante si tratta di una prima vittoria. Ma la strada, a quanto pare, è ancora lunga.

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!