14/4/2020 | 4 MINUTI DI LETTURA

Mara Venier vede in video il nipotino a Domenica In e non trattiene le lacrime, piange: 'I nonni mi possono capire…’

  • La conduttrice si commuove: ‘Non vedere i nostri nipoti è doloroso’
  • Si emoziona fortemente, poi chiede scusa al suo pubblico, che però l’elogia

Mara Venier crolla a Domenica In. Vede un video in cui c’è anche il nipotino che le fa gli auguri e non riesce a trattiene le lacrime. La conduttrice piange. “I nonni mi possono capire…”, dice con la voce rotta dalla commozione. In emergenza Coronavirus il distanziamento sociale impone a tutti di rimanere lontani: sono tantissimi quelli che da giorni non possono stare a contatto con i propri cari. Questa situazione, irreale ma necessaria, crea un vuoto profondo e fa soffrire.

Mara Venier vede in video il nipotino Domenica In e piange: 'I nonni mi possono capire...'
Mara Venier vede in video il nipotino Domenica In e piange: 'I nonni mi possono capire...'

Gli auguri del nipote Claudio, figlio del secondogenito Paolo Capponi, la emozionano fino al pianto. Mara Venier apre la puntata di Domenica In di Pasqua con un video in cui tanti bambini cantano “Azzurro”. A fine filmato spunta Claudietto o Iaio, come lo chiama affettuosamente la nonna. Il bimbo si leva il ciuccio e fa gli auguri a Mara: “Ciao nonna, buona Pasqua”. La Venier non regge, spalanca la bocca per la sorpresa e piange.

La conduttrice crolla per la grande commozione

Mara Venier poi faticosamente spiega le sue lacrime affrante: “In questo momento tutti i nonni e tutte le nonne mi possono capire, per noi è veramente molto doloroso non vedere i nostri nipoti. Scusate”. Sono tanti quelli che la comprendono. Il popolo del web si unisce al suo dolore per la lontananza obbligata dai propri famigliari in questi giorni difficili.

L'essere lontana da giorni dal bambino la fa stare male

Come sapete, le nuove regole stabilite dal governo italiano sono stringenti ma assolutamente necessarie. Noi tutti, ma proprio tutti, in qualsiasi regione d’Italia ci troviamo, siamo chiamati a seguirle anche per evitare di incorrere in dure sanzioni (incluso il carcere). E’ quindi assolutamente necessario rimanere in casa. Le uniche eccezioni sono dettate da esigenze di salute (visite mediche non rimandabili, incidenti). E’ poi possibile uscire sporadicamente (meglio se lo fa un solo membro della famiglia una volta a settimana) per andare a fare la spesa nei supermercati, che ricordiamo rimarranno sempre aperti. Non ci sarà mai carenza di cibo (le industrie che producono alimentari stanno lavorando normalmente) quindi è inutile farsi prendere dal panico e comprare più del necessario (sebbene fare una spesa che duri almeno una settimana è più che consigliato per limitare le volte in cui sarà necessario uscire nuovamente per rifornirsi).

Le regole che dobbiamo tutti assolutamente seguire per arginare il contagio del Coronavirus in tutta Italia

E’ anche importantissimo che durante gli spostamenti necessari si prendano precauzioni straordinarie, come quelle di rimanere almeno a due metri di distanza da chiunque altro si incontri, di non dare la mano, non baciarsi e non abbracciarsi. Bisogna poi lavarsi spesso le mani e non toccarsi mai alcuna parte del viso con esse. Se si dovessero avere anche lievi sintomi simil-influenzali (come la tosse) non bisogna uscire di casa né recarsi al pronto soccorso o dal proprio medico, ma chiamare i numeri messi a disposizione da tutte le regioni (qui l’elenco completo).

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!