14/10/2019 | 3 MINUTI DI LETTURA

Marina Giulia Cavalli: 'Comunico con mia figlia morta con la scrittura automatica’. E’ entrata in contatto con Arianna, scomparsa nel 2015 per un male incurabile, grazie a Stefania, moglie di Franco Gatti dei Ricchi e Poveri

  • L’attrice di ‘Un posto al sole’ lo racconta a ‘Live - Non è la D’Urso’
  • ‘Per 8 mesi ho avuto l’immensa gioia di parlare di nuovo con Arianna’

Marina Giulia Cavalli a “Live - Non è la D’Urso” racconta: “Comunico con mia figlia morta grazie alla scrittura automatica. Nella trasmissione di Barbara D’Urso si parla di persone famose che dicono di avere un contatto con un caro defunto. L’attrice di “Un posto al sole” 58enne, celebre nei panni della dottoressa Ornella Bruni nella soap di Rai Tre, rivela la sua esperienza, dopo che nel 2015 con l’ex marito Roberto Alpi ha affrontato il dolore per la perdita di Arianna, scomparsa a 21 anni a causa di una leucemia.

Marina Giulia Cavalli a 'Live - Non è la D'Urso': 'Comunico con mia figlia morta con la scrittura automatica'

E’ in contatto con la figlia morta grazie alla scrittura automatica, tutto merito di Stefania, la moglie di Franco Gatti dei Ricchi e Poveri. Proprio grazie a questo sistema, anche la donna e il cantante, infatti, riescono a parlare con il figlio Alessio, scomparso pure lui giovanissimo nel 2013 a causa di un incidente stradale.

L'attrice lo racconta in tv

“Voglio dare un messaggio di speranza e sostegno, perché i nostri cari sono presenti – speiga Marina Giulia Cavalli - Mi dispiace che questi argomenti vengano trattati con violenza come state facendo in studio”. Si rivolge a chi contesta tra gli ospiti, soprattutto Paolo Brosio, che accusa la pratica della scrittura automatica, non accettata dalla dottrina cattolica perché un fenomeno associato all’esoterismo, così sottolinea il giornalista.

“I nostri figli ci parlano di amore, di aiutare gli altri. Non c’è nessuno che ci può aiutare se non i nostri figli. Mi spiace perché Stefania non è riuscita a finire quello che ha detto, il figlio ha lasciato spazio per dare sollievo alle altre mamme - precisa ancora la donna - Non si parla di raggiri, lo fa gratuitamente”. 

La 58enne in uno scatto passato con la figlia

“Ho cercato una psicoterapeuta che facesse regressione alle vite precedenti. Quando sono andata da lei, mi ha consigliato di provare la scrittura automatica. Per 8 mesi ho avuto l’immensa gioia di parlare di nuovo con Arianna. Dopo un periodo questa scrittura si è fermata”, aggiunge. “Poi ho smesso perché sono terrena”, fa sapere ancora. La ragazza defunta avrebbe consigliato la mamma di andare avanti e vivere la sua vita.

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!