5/8/2019 | 5 MINUTI DI LETTURA

Raffaella Mennoia difende Claudio Sona e Mario Serpa non ci sta: 'Carissima, anche se comprendo la necessità di dover proteggere l’immagine del primo Trono Gay, non credo che tu sia nella posizione di poter raccontare castronerie'

  • Mario Serpa risponde con un post al vetriolo alle parole di Raffaella Mennoia su Sona
  • L'autrice difende Claudio Sona: 'Ha dimostrato di non essere fidanzato al momento del trono'

Mario Serpa, ex corteggiatore ed opinionista di "Uomini e Donne", si è scagliato contro Raffaella Mennoia, storica autrice del programma. 

Mario Serpa, protagonista di un acceso scontro social

La redazione di "Uomini e Donne" è rimasta sempre vicina all'ex tronista Claudio Sona, ex di Serpa (si sono conosciuti durante il programma). Ancora oggi c'è un ottimo rapporto tanto che il veronese ha trascorso le vacanze a Formentera insieme ad alcuni membri dello staff e gli scatti condivisi sul social non sono piaciuti a Mario: "Questo conferma lo schifo che c'è sempre stato e continua ad esserci dietro a tutto....", le sue parole su Instagram.

L'ex di Claudio Sona ha attaccato l'autrice di 'Uomini e Donne' Raffaella Mennoia 

A questo punto in tanti hanno chiesto a Raffaella Mennoia come mai non siano state verificate le segnalazioni su Claudio Sona (il modello Juan Fran Sierra aveva dichiarato di essere il suo fidanzato durante il trono). L'autrice ha risposto così a un utente: "Claudio ha ampiamente dimostrato che non era fidanzato durante il trono... se poi vuoi sostenere il contrario sarò molto interessata ad ascoltarti... per il resto le chiacchiere e le illazioni, le finte segnalazioni, le fake news con me non funzionano... e quindi se la redazione decide di condividere la propria vita con Claudio fa bene a farlo".

La reazione di Mario Serpa non si è fatta attendere: "Mi state riempendo di messaggi con questo screen… beh due paroline desidero dirle - ha scritto - Carissima Raffaella Mennoia, anche se comprendo la necessità di dover proteggere l’immagine del primo Trono gay, non credo che tu sia nella posizione di poter raccontare castronerie e, in nome della verità, sarebbe meglio tacere o lasciare esporre solo i diretti interessati. Detto questo, ognuno è libero di farsi le vacanze con chi vuole, è libero pure di raccontare di prove, dimostrazioni e bla bla bla… Beh, io racconto la mia di verità, e tutti sappiamo quale è stata"

La diatriba non è finita qui. La Mennoia ha pubblicato un altro post su IG Stories in cui ha scritto: "Buone vacanze a tutti voi che mi seguite… vi auguro un’estate piena di sorrisi, di sole e di luce. Riposatevi, divertitevi ma specialmente godetevi chi vi ama, chi vi vuole bene perché conta solo quello. Vi auguro il meglio perché voi lo fate con me ed io non so come ringraziarvi per tutto l’affetto che mi dimostrate. P.s: a settembre vi prometto tante soddisfazioni per me e per voi. Ah, ho inserito un nuovo filtro di Instagram che cancella messaggi di markette, di fake e haters e chi porta solo cattiveria e di poveri stro*** senza vita. Se non vi rispondo è solo perché non siete degni, semplici miracolati, ciao".

L'autrice si riferiva a Serpa? Quest'ultimo si è sentito in dovere di replicare e ha attaccato ancheGianni Sperti e Jack Vanore: "Guarda sarò breve e conciso perché vedo che hai delle difficoltà (quindi non mi va di sparare sulla croce rossa) informati meglio… e che se ti guardi intorno motivi per dire 'boooh' ne hai tanti. (A settembre il fortunato sarà Gianni o Jack).  P.s: io non ho dato dello schifoso a nessuno, ho solo voluto mettere i puntini sulle I su un commento che mi è arrivato. Avete la faccia come il cu**. Io sono annoiato da tutte questa situazione che non ho creato IO". Alla fine del post ha anche usato l'hashtag "scagnozzi" riferendosi probabilmente  ai due opinionisti di "Uomini e Donne".  "Quando si parla o si scrive qualcosa, il modo con cui lo si fa evidenzia molta frustrazione personale", il commento di Sperti. 

L'ex marito di Paola Barale  ha poi aggiunto: "Se non ricordo male, il primo che si è rimesso insieme a Claudio dopo il polverone, con tanto di annuncio pubblico sottolineando così di credere ancora in lui, sei stato proprio tu (Mario Serpa, ndr). Gesto che mi spinse a decidere di smettere di seguirVI (entrambi) e di non rispondere più a chiamate e messaggi visto quello che dicevate a me l’uno dell’altro (fino a qualche giorno prima)"

Infine Mario, sempre riferendosi alla Mennoia, su Twitter ha cinguettato: "Da Miss Redazione ho ricevuto più considerazione in queste poche ore che in due anni e mezzo di presenza in studio. Così per dire"


 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!