20/1/2014 | 7 MINUTI DI LETTURA

Massimo Di Cataldo torna dalla D'Urso: "Sono innocente. Anna Laura Millacci vuole tendermi una trappola". E la ex lo attacca su Facebook

  • Il cantante è tornato ospite da Barbara D'Urso a Domenica Live
  • Saputo dell'intervista, la Millacci lo ha attaccato con un post su Facebook
  • La sentenza sulle presunte violenze fisiche inferte da lui a lei ancora non c'è

Massimo Di Cataldo di nuovo ospite di Barbara D'UrsoDomenica Live. L'ex compagna Anna Laura Millacci non ha preso molto bene la cosa e, prima che la trasmissione andasse in onda, ha scritto sul suo profilo Facebook un post al vetriolo indirizzato al cantante, accusandolo di preferire la figlia alla tv.

Anna Laura Millacci

"Sei andato di nuovo dalla D'Urso - ha scritto la Millacci - rinunciando a passare la domenica con tua figlia per la seconda volta durante il weekend che spettava a te stare con lei (anche l'altra volta a novembre la bimba sarebbe dovuta stare con te ma hai preferito Barbarella...) è proprio vero che la ricerca del ritorno al successo, la speranza di essere amato, creduto, riconosciuto dalla gente, e soprattutto ricominciare a firmare quegli autografi che da anni nessuno più ti chiedeva e che ti rendevano rabbioso e cattivo... vale più di una domenica passata fra le coccole della bimba più speciale del mondo. Lei ora è qui con me e mi regala il paradiso. Mi dispiace per te. Non tornerai mai a vendere dischi. Ma hai venduto la tua anima".

Barbara D'Urso presentando Di Cataldo, ospite in studio, ha evidenziato come la perizia medico legale ordinata dal tribunale abbia stabilito che il cantante non ha provocato l'aborto. Ed è emerso, ha sottolineato quest'ultimo, che l'interruzione di gravidanza sarebbe avvenuta in modo spontaneo.

Massimo Di Cataldo a Domenica Live

Di Cataldo ha confermato di non aver accettato, prima di Natale, la proposta della ex di incontrarsi da soli: "Siccome da circa quattro mesi - ha spiegato - sto cercando di fare un accordo pacifico tra me e lei per la gestione della bambina, relativamente alle visite, alle vacanze e alla parte economica, io le ho scritto che in questo momento era preferibile incontrarci prima con una terza persona, un avvocato". Quando la D'Urso ha ricordato che l'ultima volta che si sono visti la donna aveva un taglio sulle labbra, Massimo ha rivelato: "Ho un po' la sensazione che lei, più che tendermi la mano, volesse tendermi una trappola".

Barbara poi gli ha mostrato le famose foto incriminate, quelle pubblicata dalla stessa Anna Laura sul social, dove mostrava il volto insanguinato. Massimo ha negato di aver sostenuto che non fosse sangue: "Non so cosa sia. Io ho la certezza di non averle procurato nulla di quello che si vede - ha ribadito - Ho visto queste fotografiche e quando le ho viste sono rimasto scioccato. Avendo avuto a che fare con l'arte, mi rendo conto che certe cose si possono anche fare come una sorta di trucco cinematografico. O si è fatta del male da sola, non ne ho idea".

Una delle due foto postate dalla Millacci dopo il presunto pestaggio subito dall'ex compagno

Il cantante ha confermato che la Millacci aspettava un bambino, ma la certezza l'ha avuta solo con la perizia medico legale: "Spero che il bambino fosse il mio - ha detto - L'ho scoperto in questi giorni che aspettava un figlio da me. Io per tanto tempo le ho chiesto se fosse stata da un ginecologo. Addirittura la madre non sapeva nulla di queste cose. Quindi c'era una sorta di incertezza. Ho penasato che lei mi stesse dicendo queste cose per procurarmi un senso di colpa". Massimo ha poi aggiunto che avrebbe voluto sposare la donna e che avrebbe desiderato anche un altro figlio, mentre "lei in un'intervista ha detto che in ogni caso non lo avrebbe voluto".

Dopo aver ascoltato la replica della Millacci dove sostiene che non sia vero che Di Cataldo è innocente secondo i giudici, il diretto interessato ha dichiarato: "Intanto io comunque credo che esista una presunzione di non colpevolezza per la legge italiana. Fintanto che non c'è una sentenza o un giudizio da parte di un giudice non si può essere considerati condannati. Io non mi sono assolutamente pronunciato, non è il mio compito. Io posso dire che mi ritengo innocente e non ho fatto niente per far credere agli italiani cose che non siano... Anzi, farei molta attenzione alle cose che dice. Ha la capacità di manipolare la realtà e girare le cose a suo favore. Non siamo dei ragazzini. Affrontiamo le cose come stanno". Ha anche negato di non prendersi cura della figlia, come invece lo accusa Anna Laura, anzi ha ribadito che sta cercando un accordo per il bene della bimba. Quando gli è stato detto in diretta che al telefono c'era Alice, la figlia ventenne della Millacci, Massimo non ha voluto che intervenisse: "Non credo sia giusto. In tutti questi mesi è stata lontana dalla mia vita, anche se io ho cercato di riconoscere un affetto nei suoi confronti. C'è stata una preclusione da parte sua. Io le voglio molto bene, sono sicuro che stia dalla parte della madre. Preferirei restasse una conversazione tra me e te questa", ha detto alla D'Urso.

Barbara D'Urso intervista Di Cataldo

Alla domanda come mai non ha denunciato l'ex compagna, Di Cataldo ha risposto di non averlo fatto perché si tratta della madre di sua figlia. Poi è tornato sulle accuse di non prendersi cura dell'erede: "Dice che non compro i pannolini? Non è vero. Io sono in grado di badare alla mia bimba molto bene, la bambina passa molto più tempo con la tata, invece sarei molto più felice che lo passasse con me. Anzi ti dico una cosa: da prima delle feste di Natale lei ha deciso di non parlare più con me e di non rispondere più agli sms. Mi ha mandato una mail dicendo 'questa è l'ultima conversazione, d'ora in poi parleremo tramite gli avvocati o la tata. Io per vedere mia figlia devo mandare un messaggio alla tata, aspettare che parli con Anna Laura e che mi risponda. Ho visto ieri mia figlia, è stata una giornata bellissima. Sono carico per questo motivo. L'amore che lei mi dà voglio trasformarlo. Voglio ci sia un ritorno di amicizia".

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!