22/6/2020 | 2 MINUTI DI LETTURA

Mattias Nalli, il figlio di Tina Cipollari e Kikò Nalli: 'Non voglio alcun aiuto dai miei genitori, loro vorrebbero spingermi ma…’

  • Il trapper 16enne non desidera ‘raccomandazioni’ per la sua carriera musicale
  • Il primogenito della coppia è uscito con un nuovo brano che è già un successo

Mattias Nalli, il figlio sedicenne di Tina Cipollari e Kikò Nalli, che sogna una carriera fulminante nel mondo della musica, non desidera ‘raccomandazioni’ dai famosi genitori. A Mio il primogenito della coppia, che da un anno ha debuttato come trapper con il nome d’arte Nillas, spiega: “Non voglio aiuto dai miei genitori”.

Mattias Nalli, il figlio di Tina Cipollari e Kikò Nalli: 'Non voglio aiuto dai miei genitori'
Mattias Nalli, il figlio di Tina Cipollari e Kikò Nalli: 'Non voglio aiuto dai miei genitori'

Mattias ha le idee chiare: vuole farcela da solo. Nel 2019 ha debuttato con la canzone “Universale” in collaborazione con Rebel. Sempre insieme al collega ad aprile è uscito con nuovo brano, "Com’è che va”. Il video della canzone su YouTube ha già totalizzato quasi 60 mila visualizzazioni. I numeri continuano vertiginosamente a crescere. Nillas però non si monta la testa e al settimanale precisa:  “I miei genitori vorrebbero spingermi e darmi una mano. E' comprensibile che desiderino aiutarmi, ma io non voglio alcun tipo di aiuto da parte loro!”.

“La musica è sempre stata una mia grande passione. Mi piacerebbe arrivare al cuore delle persone e portare messaggi positivi”, sottolinea ancora il figlio di Tina e Kikò. Poi aggiunge: “E’ andata bene, sono molto orgoglioso dei risultati che abbiamo raggiunto”.  La mamma e il papà lo assecondano. L’opinionista di Uomini e Donne, che è sempre stata molto apprensiva con il ragazzo, ora ha deciso di lasciarlo fare: crede nel suo talento musicale.

 

 

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!