23/9/2007 | 7 MINUTI DI LETTURA

Milano Moda Donna: fashion e celebrities, minuto per minuto

Nonostante i media tradizionali continuino ad attribuirle sempre minor importanza, la settimana della moda milanese è iniziata davvero in grande stile.
Le danze si sono aperte in un caldo sabato meneghino, con gli esordienti patrocinati dalla Camera della Moda ed alcune sfilate di grande rilievo.

La prima degna di nota, quella della bravissima Roberta Scarpa, che ha mescolato tendenze, stili e colori per un beachware sofisicato e che strizza sempre di più l'occhio all'eleganza consona ai più esclusivi beach party internzionali. Nel backstage abbiamo avvistato un Red Canzian emozionato nel presentare la sua figlia cantante Chiaretta, un simpatico Diego Conte senza la fidanzata-modella e la bella Manuela Arcuri.
Vero evento nell'evento, senza tema di smentita: la sfilta di Miss Bikini Luxe, della quale molto si è detto, non solo per la bellezza dei capi in passerella colorati e impreziositi da pietre luminosissime, ma soprattutto per l'imponente presenza di Naomi Campbell e per il suo risvolto "charity".

Ma se Miss Bikini ha fatto davvero le cose in grande, proponendo - anche sotto gli occhi di Martina Stella e Randi Ingerman - nuna collezione in cui i due concetti di leggerezza e preziosità sono intrecciati con maestria, dando vita ad un abbigliamento moda mare che risplende sotto il sole e fa risplendere negli happy hour più trendy, anche l'esordiente di lusso di questa prima giornata di Milano Moda Donna, non ha deluso le aspettative: Argentovivo ha inaugurato la sua avventura milanese e lo ha fatto con il suo stile sofisticato, un po' etnico e un po' brillante. Così, splendide gitane con bandane e zeppe hanno sfoggiato prezioso macramè e cinture di corda, ma anche sfavillanti creazioni in nero con pietre, impegnative mantelle e discreti dettagli in metallo.

Meno convincenti, ma ammirate in prima fila da un esercito di piccole e grandi celebrità, le 'Seduzioni' di Valeria Marini. Sempre più "diamonds", hanno strizzato la donna in tutto ciò che è stretch, dal jeans all'abito sottoveste con inserti in pizzo, vero cavallo di battaglia della diva di "Scherzi a Parte", come lei stessa ha dichiarato ai nostri microfoni. Pressati senza respiro in una fiume di persone che, a dispetto di pass e inviti, si è riversata nella calda sala del backstage, hanno fatto la fila per salutare la platinata stilista, tra gli altri: Luca Calvani, Mietta, Sandro Mayer, Beppe COnvertini, Victoria Cabello, Max Biaggi ed Eleonora Pedron. L'ex Miss Italia Daniela Ferolla e un'ex schedina in passerella hanno completato il quadro celebrity della sfilata.

Domenica un po' meno rovente ma altrettanto fashion: si inizia con la classicissima sfilata di Luciano Soprani, che in passerella ha portato la ritrovata Arcuri, per proseguire poi con l'effervescente catwalk di Fisico, caratterizzato da un beachware giovanile e colorato, che abbiamo potuto apprezzare accanto alla dolce Sara Tommasi.

Fascino senza tempo per le creazioni di Roccobarocco, nel backstage festeggiate anche dall'onorevole Daniela Santanchè, dalla nostra Elisabetta Gregoraci, che non ha mancato di mandare un bacio ai lettori del suo blog su GossipNews, da Claudia Ruffo e da Tosca d'Aquino.

Nel backstage per le interviste e in prima fila per ammirare le splendide creazioni Clips, sexy ma con stile, è arrivata a Milano Moda Donna anche la bellissima Laura Chiatti.

La raffinatezza fatta stilista, ovvero Lorenzo Riva, è stato invece festeggiato dal garbato conduttore Milo Infante, accompagnato dalla bellissima moglie trentina. Il simpatico stilista ha fatto capolino al termine della sfilata, in tenuta "marinara", dopo aver presentato abiti leggeri, impalpabili e incredibilmente femminili, con una sposa di grande effetto che, a sorpresa, ha impreziosito il classico abito bianco con del fine merletto nero, a contrasto.

In passerella nell'enorme Sala Babila, il brillante talento di Sonia Fortuna ha portato in scena maxi cinture da pin-up, corpetti aderentissimi e strati sovrapposti di gonne ampie e comodi pantaloni-pigiama, per una "bambola" elegante e spesso in nero.

Da segnalare, infine la bella sfilata in Corso Venezia del bravo Francesco Scognamiglio, quella di Massimo Rebecchi, che ha fatto sfilare le sue creazioni sotto l'occhio vigile di Martina Colombari, e il defilèe di Alessandro De Benedetti, dominata dalle tonalità chiarissime.

Questo, e molto di più, nei soli primi due giorni di kermesse. Peccato che pochi ne parlino. E dire che siamo solo all'inizio...
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!