25/5/2011 | 5 MINUTI DI LETTURA

Naike Rivelli, la prima donna a 27 anni

Nayked bisessuale e anticonformista
Naike Rivelli ama molto anche le donne. La figlia di Ornella Muti ritorna a parlare della sua bisessualità in un'intervista a Vanity Fair.

Nel suo terzo video da cantante, tratto dall'album "Metamorphose me", è sexy e conturbante in un Bunga Bunga in cui a vincere sono le donne: il politico muore. Naike non è imbarazzata, "maschio o femmina non importa".
"La prima vera storia l’ho avuta a 27 anni, con un’attrice italiana. Ero con lei in una scena saffica. È stata la mia amante per 3 anni, in mezzo alle relazioni con due uomini. Ma non era la prima volta - spiega la 36enne - Da ragazzina c’era la curiosità con le coetanee: succede a quasi tutte ma poche lo ammettono. Ma la mia vera prima volta è stata nella pancia di mamma. Ha girato una scena d’amore tra donne mentre era incinta di me. Per carità, anche io ero una agitata. Per partorirmi è dovuta scendere di corsa da un aereo, a Monaco. Mi ha chiamato Naike non a caso. In indo-americano vuol dire: "Creatore di problemi". Il nome l'ha cambiato però: "Da piccola, quando mi prendevano in giro perché mi chiamavo come le scarpe da ginnastica. Sono passata a Nayked per l’eco con l’inglese naked, nuda".

Anticonformista, non ha avuto problemi a girare con quasi nulla addosso, "per raccontare il mio modo di amare “diverso”, in quest’Italia bacchettona e omofoba". E per lei amare significa "libertà". "Ho molti amici uomini con cui mi diverto a commentare le donne. Sono più belle, accessoriate, colorate. Da tre anni sono single, ma pronta a perdermi per una 50enne brutta", ammette.
Il suo video farà discutere, dichiaratamente contro Silvio Berlusconi: "E' un gioco, ci sono una mandante e tre donne che organizzano un’orgia con un politico. Alla fine lui viene ucciso". La mandante dell'omicidio è una certa Veronica L.: "La stimo molto. E poi, leviamoci di torno gli uomini! Si sta meglio tra donne".

Ha una vistosa cicatrice sul polso: "Me la sono fatta per un uomo, con le forbici, a 13 anni. È l’iniziale del mio primo amore, Cristian, il padre di mio figlio". Ma non è il solo tattoo: "Uno per il mio ex marito e uno per il mio ultimo grande amore, un napoletano che non voglio nominare". E proprio sull'ex marito dice: "Manou Lubowski, attore tedesco. Ci siamo conosciuti sul set e sposati. Avevo 25 anni, dopo la prima notte di nozze ho chiamato Cristian: “Ma che ho fatto?”. Otto mesi e sono scappata, senza farmi più vedere, senza spiegazioni. Era un momento troppo difficile per me. Mi ero rifatta il seno, per rimpicciolirlo: era un complesso fin dai 13 anni. Dopo il parto, ero arrivata alla settima di reggiseno e non mi vedevo più i piedi. Con l’intervento sono scesa alla terza, ma è spuntato anche un nodulo. Altre due operazioni, in Brasile. Terrore puro, ma anche una nuova presa di coscienza. Il chirurgo mi disse: “Se vuole cambiare fuori, deve cambiare dentro”. Mi ha avvicinato a buddismo e meditazione". Ora il suo corpo le piace e è contenta di farlo vedere. Tra poco farà un servizio per Playboy: "Mai provato imbarazzo. La mia famiglia è un po’ come una “comune” anni ’70 e il nudismo è normale. In spiaggia, ma pure in casa".
Una vita complicata, in cui ha scoperto il nome del suo vero papà quasi casualmente: "Non ho saputo chi era mio padre fino ai 7 anni. Credevo fosse Federico Facchinetti, come per i miei due fratelli. Poi mia madre mi accennò che era un amico di famiglia: mi misi in caccia, passando tutti al setaccio". Quando è venuta fuori l'identità vera, ha esclamato: "“Ma è brutto”. Oggi abbiamo un bel rapporto. Come mamma l’ha conservato con Facchinetti e la sua nuova famiglia. È il primo segreto: restare insieme comunque". L'altro è: "Seguire la lezione dell’amazzone guida, mamma Ornella: si può ottenere tutto anche senza scendere a compromessi. È questo il frutto più bello della bianca “Casa di cura Rivelli”. Assieme ai video porno, ovviamente!".

Scandalosa Nayked.

Foto: M.Bruni © Gossip.it
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!