22/02/2005 | 4 MINUTI DI LETTURA

Ozpetek: 'Pensavo a questo film da cinque anni'

"Potevo girare una commedia, "Mine Vaganti", che probabilmente farò quanto prima, ma sentivo di dover portare avanti questo soggetto, nato dentro di me cinque anni fa". Ferzan Ozpetek ieri mattina ha presentato alla stampa il suo nuovo film, "Cuore Sacro" , una pellicola sulla crisi d'identità di una donna e sulla solidarietà. "Sono le persone che perdi e il dolore che provi a spingerti a farti delle domande, quelle stesse che la mia pellicola accoglie, senza soffermarsi troppo sulle possibili risposte. Qual'è il senso della vita? Dove va chi muore? Questi interrogativi hanno reso improrogabile la realizzazione di "Cuore sacro", il mio film più difficile. Chi leggeva il copione rimaneva choccato. Ho esagerato? Non credo. Ho tagliato le cose più dure, dando un giusto equilibrio alla storia. Questo lungometraggio l'ho fatto con il cuore in mano".

La storia d'Irene (Barbora Bobulova), giovane imprenditrice con 'il pelo sullo stomaco', è toccante. La sua 'redenzione' passa attraverso il ricordo di una madre persa misteriosamente e una bambina, Benny (Camille Dugay Comencini, figlia di Francesca), estremamente generosa. Irene si trasforma, si spoglia dei suoi beni e, tra follia e puro altruismo, dona agli altri tutta se stessa. A farle da contraltare una zia arida e ossessionata dagli affari, Eleonora, interpretata dalla brava Lisa Gastoni, tornata al cinema dopo 25 anni. "Lavorare con Ozpetek è inizialmente affascinante, poi inquietante spiega la Gastoni - Non hai scelta: o lo segui o rimani al palo. Io l'ho seguito. E' un regista straordinario. Un poeta".
Barbora Bobulova concorda e aggiunge: "L'apporto di Ozpetek al mio personaggio è stato fondamentale. Con lui ho capito che spesso la verità della recitazione sta nella sua inconsapevolezza. Per un attrice logica quale io sono, aprire alle emozioni escludendo la mente ha una carica dirompente".

"Il mio film non è religioso, nè politico. La politica attuale mi fa senso. Non racconto la società contemporanea direttamente, la esploro attraverso il persorso esistenziale di Irene - spiega ancora Ozpetek - Il mio senso religioso non privilegia una sola confessione: penso che Dio sia uno, uguale per tutti. La solidarietà di cui parlo l'ho conosciuta presso la Comunità di S. Egidio, che mi ha aiutato a realizzare il mio lavoro".

"Cuore Sacro" uscirà in tutte le sale venerdì 25 febbraio distribuito da Medusa. Per l'antreprima nazionale a Roma, giovedì 24, non è prevista alcuna festa. I soldi del party saranno destinati proprio alla Comunità di S. Egidio. A completare lo splendido cast anche Andrea Di Stefano (Giancarlo) e Massimo Poggio (Padre Carras).

TUTTI I PROTAGONISTI ALLA CONFERENZA STAMPA DI 'CUORE SACRO'

FOTO DI SCENA DAL FILM 'CUORE SACRO'

Foto: M.Bruni © Gossip.it
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!