23/12/2013 | 2 MINUTI DI LETTURA

Pif, regali di Natale anti-mafia

Pif con un negoziante palermitano che ha aderito ad Addiopizzo
Ha girato a Palermo il suo primo film da regista, "La mafia uccide solo d'estate", e lo ha fatto riuscendo a non pagare il pizzo. Pif, all'anagrafe Pierfrancesco Diliberto, sostiene attivamente l'associazione "Addiopizzo" e su Facebook ha deciso di invitare i suoi amici a fare uno shopping mirato, in negozi di persone che nono sottostanno al regime mafioso.

L'inviato di "Striscia la Notizia" ha pubblicato una sua foto insieme a un gioielliere palermitano (clicca qui per ingrandire) e, accanto allo scatto, ha scritto: "Volete combattere, concretamente, la mafia? C'è un modo pratico e sicuro: se siete a Palermo andate a fare i vostri acquisti di Natale da Franco Di Paola, in via Roma davanti alla Rinascente. Da poco ha aderito al comitato Addiopizzo e vi assicuro che per prendere una decisione di questo genere, in quella zona, bisogna essere molto coraggiosi! Possiamo far capire che il pizzo non è più un affare conveniente, mentre smettere di pagare conviene anche dal punto di vista degli affari! W la libertà". E chissà se Pif in questa gioielleria ha acquistato un bel prezioso da far trovare sotto l'albero alla fidanzata Giulia Innocenzi, la giornalista di "Servizio Pubblico".

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!