31/10/2011 | 3 MINUTI DI LETTURA

Platinette, Lele Mora paga per tutti

Platinette difende il suo manager e amico Lele Mora
Vuole andarlo a trovare per la terza volta, aspetta ancora una risposta dal carcere di Opera.
Platinette, Mauro Coruzzi, parla a Gente del suo manager e amico Lele Mora, in gattabuia dal 20 giugno con l'accusa di bancarotta fraudolenta. Il 7 novembre il gip di Milano, Elisabetta Mayer, si pronuncerà sulla richiesta di patteggiare la pena a 4 anni e tre mesi e deciderà se Lele potrà passare agli arresti domiciliari, richiesti dal suo legale per problemi legati alla salute di Mora stesso.

L'agente dei vip ha perso 24 chili. "Passare da un mondo dorato alle quattro mura di un carcere non è facile. ma se ha perso peso non è per depressione. Lele si rifiutava di mangiare alla mensa e si nutriva con le merendine del distributore automatico", spiega Platinette. Lo ha scelto per la bravura: "Ma per il resto mi sono sempre rifiutato di partecipare alle sue feste, a quello che io chiamavo "un circo". Dismessi i panni di Platinette, sono un orso. (...) Lele invece ha un'incapacità cronica di accettare la solitudine. (...) E' un uomo molto mite e generoso. Ma spesso si è circodato di persone che non lo meritavano (...)". E aggiunge: "Io credo che nessuno si debba abbandonare. Sono fatto così".
Lo vanno spesso a trovare la ex moglie e i figli Diana e Mirko. Non solo. "Tiene una fitta corrispondenza con Sabrina Ferilli. So che anche Barbara D'Urso e Maria De Filippi si sono fatte vie. Dopo l'arresto anche Fabrizio Corona ha mandato messaggio: "Io e Belen ti siamo vicini in questo triste momento". Ma lui ha avuto il dubbio che non fosse stato lui a scriverlo, non era nello stile di Fabrizio, mi ha detto".

Secondo Platinette, "Lele è stato abbandonato dai poteri forti. (...) E' il simbolo di un'epoca che è tramontata. Una specie di capro espiatorio". Nel carcere di Opera sono rinchiusi i responsabili di omicidi efferati: "Ma lui dice di essere trattato con gentilezza dalle guardie carcerarie". Mora vuole tornare al suo lavoro: "Non c'è dubbio che io continuerà a farmi assistere da lui. Ma ora sono io che do i consigli. Gli dico: il periodo del circo è finito. Ora solo poche persone, ma buone. Spero che su questo aspetto abbia imparato la lezione".

Foto: C.Mangiarotti © Gossip.it
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!