24/07/2003 | 2 MINUTI DI LETTURA

Presentata la nuova edizione di Miss Italia

Il patron di Miss Italia Enzo Mirigliani ha ritirato pochi giorni fa in Campidoglio a Roma, la Medaglia d’oro ''Calabria 2003'': il riconoscimento gli è stato assegnato per ''avere, con la sua attività, onorato la Calabria, cui è legato da particolarissimi vincoli''.

E' apparso in forma il patron, quarantacinque anni di attività. ''Mia moglie mi ha sempre detto di aver sposato Miss Italia'' ha scherzato in conferenza stampa. Un'edizione con qualche cambiamento: le più belle verranno elette nelle loro regioni e le 20 ragazze che verranno scelte in questo modo, andranno di diritto alla finale ma saranno ugualmente ospiti di San Benedetto del Tronto e prenderanno parte allo spettacolo delle Prefinali, venendo ovviamente escluse dal voto. L’apposita giuria sceglierà quindi soltanto le rimanenti 80 finaliste.

Cambia anche il conduttore televisivo: da Frizzi a Carlo Conti. Conferma invece dell’età. Niente minorenni, quindi, mentre l’età massima per candidarsi rimane quella dei 26 anni da compiersi entro la fine dell’anno. ''Statisticamente - tiene a precisare l'attenta e simpatica Patrizia Mirigliani - le ragazze hanno un età media di 20 anni, studiano e molte sono anche madri''. Il concorso si avvale anche di un altra presenza illustre, quella di Enrico Vanzina che farà parte della giuria tecnica del concorso. Parla trionfalmente Mirigliani: ''In questo paese dove è facile trovare gente che lucrra, finalmente un concorso senza imposizioni''. Un appuntamento come al solito imperdibile che vedrà nella prima puntata, giovedì 11 Settembre scontrarsi le prime 50 finaliste, venerdì le altre 50, domenica le finaliste delle due prime giornate si sontreranno nelle Olimpiadi della bellezza per rimanere in 30 alle quali si aggiungereanno le 10 ragazze 'ripescate'. Lunedì 15 Settembre le 40 ragazze finaliste cercheranno di conquistare il trono della più bella d'Italia. Vinca la più bella!

Foto: © Gossip.it
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!