10/07/2003 | 2 MINUTI DI LETTURA

Renee Zellweger, Cinderella con la voce di Janis Joplin

Renée Zellweger ha terrorizzato i suoi amici con racconti degni di una serata intorno al fuoco durante la notte di Ognissanti, come da tradizione per i pellegrini di origine olandese che raggiunsero l'America nel XVII secolo. L'attrice avrebbe infatti dichiarato agli amici di cui sopra - ai quali, naturalmente, non è parso vero di andarlo a raccontare al solito Star - di avere uno speciale legame con la sua connazionale Janis Joplin, la cantante morta di overdose negli anni '70, di cui si appresta a interpretare la biografia cinematografica. Pare che, addirittura, Janis Joplin parli direttamente con la Zellweger, e dia disposizioni su come la sua vicenda debba essere tramandata ai posteri dalla cinepresa. Ma questo è niente. La Zellweger ha raccontato che, nel momento in cui canta le canzoni di Janis, la sua voce si trasformerebbe in quella della sfortunata Joplin. E chi l'ha sentita cantare, avrebbe ammesso che è proprio così.

Per fortuna, a distrarre Renée dalle conversazioni con i morti, è arrivato Russell Crowe: i due saranno infatti protagonisti di ''Cinderella Man'', film sulla storia - vera - del campione di boxe Jim Braddock, detto appunto ''Cinderella man'', che si batte sul ring per mantenere la famiglia durante la depressione che colpì gli USA negli anni '20 e riesce addirittura ad affermarsi in un incontro con il campione in carica.

Il film sarà diretto da Ron Howard e la Zellweger spera ardentemente che recitare accanto al gladiatore le porti la stessa fortuna che ha portato a Jennifer Connelly per ''A beautiful mind'' e a Kim Basinger per ''L. A. Confidential'', cioè un bell'Oscar in bacheca. Così, forse, si sentirà meno sola, e parlerà un po' meno con Janis Joplin.

Foto: E. Rossi © Gossip.it
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!