25/03/2002 | 2 MINUTI DI LETTURA

Robbie Williams collezionista di... quadri

Robbie Williams non finisce di stupire. Non ci siamo ancora ripresi dalla notizia che presto potremo vederlo predicare dal pulpito, che anche la sua immagine di ragazzo scapestrato e dedito solo agli stravizi va in frantumi. Il nostro si sta infatti trasformando in un serio collezionista di opere d'arte, ricalcando così l'esempio di altri, più celebri colleghi: Madonna, che recentemente ha prestato alla celeberrima Tate Gallery di Londra uno dei suoi pezzi, ma anche David Bowie, Rod Steward, Mick Jagger e Elton John. Robbie ha dato il via alla sua collezione assicurandosi, per la non troppo modica cifra di 25.000 sterline, una serie di opere del compianto Andy Warhol, realizzate dal Maestro nel 1978, rappresentanti Cassius Clay, di cui Robbie si professa un tale estimatore, da baciare una sua foto per darsi la carica prima di ogni concerto.
Il cantante assicura che non si tratta di una mania passeggera, ma che, al contrario, la collezione appena iniziata non si fermerà qui, e che è destinata a estendersi il più possibile. E magari diventerà anche fonte di ispirazione per la sua prima attività. Chissà se in un prossimo futuro, tra le attrazioni di Londra ci sarà una visita guidata alla "Robbie Williams Art Gallery"?
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!