18/11/2005 | 3 MINUTI DI LETTURA

Scandalosamente 'Melissa P.'

E’ stato vietato ai minori di 14 anni, ma ai piani alti della politica già c’è chi si chiede perché non sia stato vietato ai minori di 18. Scandaloso, pruriginoso, altamente erotico, arriva sul grande schermo il controverso “Melissa P.”, la pellicola tratta dal libro evento di Melissa Panarello “Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire”, diretta da Luca Gudagnino, prodotta dalla Bess Movie di Francesca Neri e distribuita dalla Sony, da stasera nelle sale italiane.
Una ragazzina arrabbiata con il mondo, delusa, disincantata, decide di vendicare le ingiustizie subite attraverso il sesso. Rapporti con uomini incontrati, rapporti di ogni tipo. Nel cast Maria Valverde, Primo Reggiani, Elio Germano, Geraldine Chaplin e Fabrizia Sacchi. La sceneggiatura, altamente morbosa, da cui si è dissociata la scrittrice del best seller, è stata firmata da Guadagnino stesso, insieme a Barbara Alberti.

Ieri al Warner Moderno i protagonisti del film hanno incontrato la stampa.
"I giovani sono la nostra colonna portante - ha spiegato il regista -L'equazione raccontata in questo film, degrado più dolore, ha fatto sì che Melissa dovesse essere un personaggio che attraverso questi sentimenti riuscisse, alla fine, a diventare una vera donna". “Nessuna voglia di morbosità – chiarisce Francesca Neri - E’ una storia d'adolescenza e del suo mondo. Una storia che da spettatrice mi colpisce, ma che mi colpisce anche come donna e madre. Ovvero il racconto vissuto di una ragazza che vuole diventare grande".
Maria Valverde, a chi le chiede come ha vissuto il ruolo di protagonista, risponde: "E’ una storia di solitudine che di sesso. Anzi le solitudini sono in realtà tre: quella di Melissa, che esorcizza attraverso il sesso, ma anche quella della madre e della nonna. Il problema dell'adolescenza è trovare il modo giusto per stare nel mondo e capire chi davvero ti vuole bene. Penso che casi come quelli di Melissa siano solo colpa dei genitori. Sono loro che danno l'educazione. E sta ancora a loro stare attentissimi su quello che provano sentimentalmente i loro figli". Concorda la splendida Geraldine Chaplin: “Durante l’adolescenza ho odiato i miei genitori e me stessa. Le stesse cose le hanno provate anche i miei figli. E’ un problema generazionale”.

In serata, sempre al Warner Moderno, grande premiere piena zeppa di vip: Adriana Volpe, Andrea Occhipinti, Isabella Ferrari, Raffaello Balzo, Arianna Marchetti, Fabio Canino, Gianluca Nicoletti, Lella Bertinotti, Valentina Cervi, Mariasole Tognazzi, Paola Turci, Enrico Lo Verso, Romina jr Carrisi, Demetra Hampton, Roberto Brunetti, Claudio Amendola con Francesca Neri, Enrico Lucci e Sandra Milo con la figlia Azzurra.

Poi, a seguire un mega party per festeggiare una pellicola che, nonostante le polemiche, potrebbe diventare un blockbuster.

© 2005 GossipNews-Foto:M. Bruni
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!