17/03/2003 | 2 MINUTI DI LETTURA

Scoop: Amendola laziale? Ma solo per fiction

Laziale solo per la durata della pallicola. Stiamo parlando del ruolo più difficile nella carriera artistica di Claudio Amendola, questa volta non si tratta di attraversare i mari come in "Sottovento!" o in "Mare Largo", ma di interpretare un viceministro della destra, con l'unico aggravante che deve essere tifoso laziale. Dove? Nella nuova attesissima pellicola dell'amatissimo regista Paolo Virzì.

Siamo sicuri che Amendola darà al personaggio una cattiveria ponderata dal suo credo Romanista. Dopo 5000 provini è stata anche scelta la protagonsita del film Alice Teghil, una ragazza tredicenne di Tivoli, con quella "timida dolcezza", giusta per la parte. Suo padre sarà interpretato da Sergio Castellitto , "non ho mai visto un attore trasformarsi cosi', è così straordinario che lo vorrei in tutti i mei film.".
Margherita Buy si è calata perfettamente nel ruolo della moglie di Sergio Castellitto , una casalinga di provincia che parla con l'accento Viterbese. Anche nelle pause i due attori giocano e scherzano ad immedesimarsi negli stessi personaggi del film.

Un film graditissimo e attesissimo da tutti con l'unico rammarico da parte di Virzì di un film ancora non uscito, "My name is Tanino", ancora in mano alla Cecchi Gori Group e in trattativa con Medusa per farlo uscire. Ma questo è un'altro film: "avevo voglia di lavorare con produttori perbene", ha spiegato Virzì.

Foto: Claudio Amendola e Francesca Neri (M.Lari/GossipNews)
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!