17/9/2021 | 3 MINUTI DI LETTURA

La sorella di Ornella Muti, Claudia Rivelli, arrestata per droga a Roma

  • L’ex diva dei fotoromanzi 71enne aveva in casa tre litri di Gbl, la 'droga dello stupro'
  • Stava per spedirla al figlio a Londra, lei: ‘La uso per pulire l’argento’

La sorella di Ornella Muti, Claudia Rivelli, è stata arrestata per droga. Era in possesso di tre litri di Gbl, la cosiddetta droga dello stupro’, stava per spedirla al figlio a Londra. “E’ un prodotto che utilizzo per pulire gli oggetti d’argento di casa”, ha spiegato la ex diva dei fotoromanzi 71enne, difesa dall’ex marito Paolo Leone, figlio dell’ex presidente della Repubblica Giovanni Leone.

La sorella di Ornella Muti, Claudia Rivelli, arrestata per droga (in foto con l'attrice 66enne e la madre, scomparsa a ottobre 2020)

Gli agenti mercoledì hanno suonato alla porta di casa della Rivelli, in via della Camilluccia a Roma, e le hanno chiesto conto di un flacone ben impacchettato delladroga dello stupro’, pronto a partire per Londra, destinato al figlio Giovanni che lavora in Gran Bretagna. La sorella di Ornella Muti ha spiegato alle Forze dell’Ordine di non sapere che si trattasse di una sostanza stupefacente così pericolosa, nonostante questo il giorno seguente, giovedì 16 settembre, è finita in manette.

Claudia Rivelli è stata portata in Procura per la convalida del fermo. Il giudice ha poi disposto il ritorno in libertà, dal momento che la donna non ha precedenti penali. La 71enne ai magistrati ha spiegato il motivo per cui stava per spedire la droga al figlio: “Lui la usa per pulire la macchina, io invece per pulire casa”. “E’ stata mia madre a scoprire questi detersivi”, ha aggiunto. Ha sottolineato di non fare uso di droga, così come pure il suo ragazzo, Giovanni. Le analisi fatte, però, non lasciano alcun dubbio: si tratta di Gbl.

La polizia è risalita alla Rivelli dopo aver ricevuto una segnalazione della Polaria di Fiumicino che aveva trovato i tre flaconi di Gbl. Seguendo le tracce di questi pacchi, il 25 agosto scorso gli agenti avevano già messo in manette l’attore Ciro Di Maio. Seguendo un’altra spedizione, hanno visto che il pacco prima veniva portato a casa della madre della Rivelli, Ilse Renate Krause, morta il 16 ottobre del 2020 a 91 anni. Da quest’appartamento, un secondo corriere, ignaro di cosa trasportasse, il giorno seguente ha consegnato il pacco nell’abitazione della sorella di Ornella Muti. La prima udienza del processo a carico di Claudia Rivelli è stata fissata a febbraio 2022.

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!