5/3/2015 | 4 MINUTI DI LETTURA

A The Voice 3 anche un concorrente transgender: le immagini

  • Daniel Petrarulo ha convinto tutti i giudici a girarsi durante le audizioni al buio
  • 'All'anagrafe sono Daniela, ma ho iniziato un percorso per liberarmi della vocale finale'

Le audizioni al buio continuano a regalare sorprese e a "The Voice of Italy 3"  è arrivato un personaggio che ha catturato l'attenzione di molti, non solo quella dei giudici. A far girare le quattro poltrone durante le ultime Blind Auditions ci ha pensato Daniel Petrarulo, 29 anni da Grottaglie (in provincia di Taranto), all'anagrafe DanielaSulle note di Always di Bon Jovi ha conquistato sin dai primi secondi J-Ax, Piero Perù, Noemi e il team composto da Roby e Francesco Facchinetti.

Daniel Petrarulo ha cantato Always di Bon Jovi durante le Blind Auditions

I giudici si sono girati attratti dalla grinta della cover interpretata dal 29enne e Noemi si è chiesta sin da subito se si trattasse della voce di un uomo o di una donna. Sul palco vestito tutto di jeans si sono ritrovati un giovanotto che ha subito precisato di essere un transgender: Daniel ha raccontato del suo percorso di transizione per diventare a tutti gli effetti un uomo. Un percorso che lo porterà all'eliminazione di quella "A" finale nei documenti. "Per il momento mi faccio chiamare Dany" ha spiegato ai giudici.  I coach lo hanno ascoltato apprezzando molto la sua voce e il suo coraggio, poi ognuno ha cercato  di tirarlo verso la propria squadra, ma Daniel ha scelto Noemi. "Le donne hanno quella sensibilità che non bisogna mai mettere troppo da parte" ha spiegato il pugliese.

Noemi colpita dall'esibizione si è subito chiesta se di trattasse di un uomo o di una donna
Tutti i giudici si sono girati dopo l'esibizione di Daniel Petrarulo che ha raccontato la sua storia
Il pugliese ha scelto di entrare nel team guidato dalla cantante Noemi, unica donna

Prima di salire sul palco è andata in onda la clip di presentazione del neoconcorrente: "Il mio è un percorso di transizione da donna a uomo, è molto delicato e duro da affrontare - ha raccontato Daniel - all’inizio pensavo che la mia voce sarebbe sparita, invece adesso sono convinto che l’avrò per sempre, fa parte di me". Poi la determinazione che l'ha portato a The Voice: "sogno di realizzarmi e comunicare con la musica e partecipare a The Voice potrebbe voler dire aprire delle menti. Non rinnego nulla di come sono, alla fine sono sempre me stesso" ha concluso Petrarulo.  Molto soddisfatta la sua coach Noemi che ha ribadito fin da subito: "Aldilà dei generi io mi sono girata per la tua voce che è unica"

I giudici della terza edizione di The Voice: Francesco e Roby Facchinetti, Noemi, Piero Pelù e J-Ax

Dopo le Blind Auditions sarà la volta, dal 1 Aprile delle Battles: le sfide a due tra concorrenti dello stesso team e dei Knok Out. Dal 29 Aprile al 27 Maggio spazio ai Live in cui i cantanti della squadra si sfidano in mini concerti dal vivo a eliminazione diretta. In finale arrivano quattro cantanti, che rappresentano ognuno un team diverso. Il pubblico da casa, attraverso il televoto, decreterà il vincitore. 

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!