19/02/2004 | 4 MINUTI DI LETTURA

Val Kilmer è John Holmes

Diretto da James Cox, arriva nelle sale italiane, da venerdì distribuito dalla DNC Entertainment “Wonderland”, un film che racconta l’ultima parte della vita di John Holmes, il controverso re del porno anni ’70, affrontando un episodio che lo vide coinvolto in un terribile fatto di sangue.
Val Kilmer, ieri a Roma, ha presentato la pellicola alla stampa.

Sciarpa al collo, barba e capelli lunghi, abiti scuri, il biondissimo divo di “The Doors” è apparso disponibile e sorridente alla folta platea che riempiva la sala del cinema Eden. “Per sei mesi ho continuato a rifiutare di interpretare questo personaggio realmente esistito. Alla fine ho detto ‘si’, perché il film parlava di quell'Hollywood maledetta in cui sono nato e che ho sempre voluto lasciare – spiega l’attore – E’ stato fondamentale conoscere Dawn Schiller, la ragazza di Holmes, e Sharon Holmes, sua moglie(nella pellicola interpretate da Kate Bosworth e Lisa Kudrow n.d.r.). Da loro ho saputo di un John diverso dalla sua immagine pubblica, una persona romantica, fragile, alcolista e tossicodipendente, che odiava la pornografia e, nonostante il sesso con centinaia di donne, ne aveva amate solo due”.

Quattro persone uccise brutalmente nella Wonderland Avenue di Los Angeles, quattro persone che stavano partecipando ad un festino a base di coca. Nell’estate del 1981 la scena apparve abbastanza chiara alla polizia, che, indagando, appurò un diretto coinvolgimento di Holmes nel massacro. “Avevo paura di dare il mio volto a John, paura che la gente mi associasse a tutte gli episodi brutti della vita del re del porno – spiega Kilmer - ma lui, non so perché, aveva il potere di comunicare a tutti noi un desiderio torbido. Mi piace ricordare la turbolenza di quegli anni, quando si sperava in un mondo migliore attraverso l'amore, l'arte e la poesia. Io mi sono salvato, nonostante sia cresciuto nella San Fernando Valley dove arrivava l'eco dell'eccesso dal giardino della villa abitata da John, Sharon e Dawn, in quei maledetti e sanguinari anni '70, quando i tossicodipendenti e gli acolisti cercavano di sfuggire al dolore della mortalità”. E continua: Hollywood non è mai esistita. Chi non ci è mai stato, quando arriva rimane deluso. Oggi il sogno di un’America universo dorato dello star system non c’è più. Hollywood non è più bella della sua famosa scritta sulle colline. Forse può apparire carina in un giorno di sole…”.

Val Kilmer ritornerà sul grande schermo intrerpretando Filippo nel kolossal di Oliver Stone "Alexander", al fianco di Angelina Jolie e Colin Farrell. La pellicola sarà nelle sale americane a novembre.

Speciale Conferenza Stampa

Foto: A. Capozzi © Gossip.it
Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!