18/2/2019 | 5 MINUTI DI LETTURA

Wanda Nara in lacrime a Tiki Taka: 'L’Inter è la nostra famiglia, Mauro vuole restare, sta soffrendo, è come se gli avessero portato via una gamba’

  • E’ disperato per la fascia da capitano tolta’, a Tiki Taka Wanda Nara in lacrime
  • La bionda piange e lancia messaggi distensivi al club nerazzurro

Wanda Nara si scioglie in lacrime a Tiki Taka. Pierluigi Pardo le chiede chiarimenti per la vicenda che ha coinvolto il marito, Mauro Icardi, a cui l’Inter ha tolto la fascia da capitano. Le tensioni con il club nerazzurro si sono acuite per colpa del difficile rinnovo contrattuale, di cui la dirigenza ritiene responsabile il procuratore del bomber, la sua biondissima moglie.

Wanda nara è in lacrime a 'Tiki Taka'

Non riesce a trattenere la sua pena. Wanda Nara parla della difficile situazione di Maurito e piange, le lacrime a Tiki Taka le rigano il volto. "L'Inter è la nostra famiglia e noi non vogliamo andare via”, dice la showgirl. E’ rimasta paralizzata quando ha saputo che la fascia da capitano era stata tolta al marito.

VIDEO
La showgirl racconta la difficile situazione che vive il marito Mauro Icardi

"A Mauro è come se gli avessero tolto una gamba. Lui è molto orgoglioso di quella fascia, di questa maglia: non ha mai giocato per i soldi. Mauro ci tiene tantissimo e la fascia la portava con orgoglio. Non avevo avvisaglie, nessuno ci ha detto niente nonostante sento tutti i giorni la società e ho avuto una riunione con loro di tre ore: l'ho saputo tramite Twitter”, racconta Wanda Nara a Tiki Taka.

L'inter ha tolto al bomber la fascia da capitano e la bionda spiega quanto stia soffrendo

Le lacrime arrivano quando parla di Massimo Moratti, ex presidente del club, a cui Wanda Nara ha chiesto aiuto. "Ci siamo parlati. Gli ho mandato un messaggio per ringraziarlo delle belle parole che ha speso su Mauro. Gli ho chiesto aiuto perché Mauro stava soffrendo. era disperato: questa situazione si deve risolvere”, precisa a Tiki Taka.

Wanda lancia messaggi distensivi alla società che la ritiene responsabile delle tensioni nate con il calciatore

Una sassata ha colpito la sua macchina, i tfosi la ritengono responsabile della situazione. Wanda ha avuto paura: "Stavo andando a portare il mio figlio più piccolo alla partita verso le 8: non volevo farlo sapere, ma ho fatto denuncia ed è uscito fuori tutto. Per fortuna è successo in un punto dove c'erano le telecamere.  Non potevo chiamare Mauro perché dormiva e nemmeno la mia famiglia perché sta in Argentina, la mia famiglia è l’Inter e ho chiamato loro, poi ho ricevuto la telefonata di Marotta: ero sotto shock". 

La bionda spiega che l'Inter è la sua 'famiglia'

L’argentina vuole che tutto si risolva al meglio: “Siamo una famiglia interista: Mauro ha fatto 120 gol con questa maglia ed è il primo che crede in questa squadra. Le parole di Marotta mi hanno fatto piacere. Vivo a Milano per l'Inter e non me ne voglio andare. Mauro è troppo sincero e questo può essere un difetto in questo mondo ipocrita. La nostra idea è quella di non lascirare l’Inter".

Wanda ha chiesto aiuto a Massimo Moratti, ex presidente del club

Sul rinnovo del contratto afferma: "Io non ho mai chiesto un rinnovo alla società e ora non è la nostra priorità. Il mondo del calcio con le donne è duro. Se le mie dichiarazioni possano aver inciso? Lo dicono i giornali e non si può essere condizionati da quello, perché oggi dicono una cosa e dopodomani un’altra. Io sono a disposizione del club per avere un chiarimento. Però se parlo della formazione mi ci si scaglia addosso. A volte la gente capisce quello che vuole capire, senza parlare del fatto che noi donne siamo sempre un po’ bistrattate quando parliamo di calcio. Non sarà mai Mauro a chiedere il rinnovo, fino all’ultimo giorno in cui starà all’Inter. Lui gioca con il cuore per l’Inter".

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!