12/10/2018 | 2 MINUTI DI LETTURA

Miriana Trevisan rinviata a giudizio per diffamazione: aveva accusato il marito di Eva Henger, Massimiliano Caroletti, di molestie sessuali

  • E’ stata rinviata a giudizio per diffamazione Miriana Trevisan
  • L’ex velina aveva parlato pure del famoso regista Giuseppe Tornatore

Miriana Trevisan è stata rinviata a giudizio con l’accusa di diffamazione. L’ex velina di Striscia la Notizia, volto diventato famoso a Non è la Rai, un anno fa aveva puntato il dito contro Massimiliano Caroletti, marito di Eva Henger: aveva accusato il produttore di molestie sessuali. Si era pure scagliata contro il famoso regista Giuseppe Tornatore. Caroletti l’ha querelata e ora la questione finirà in una aula di tribunale con un processo in cui sarà lei l’imputata.

Miriana Trevisan rinviata a giudizio per diffamazione

E’ stata rinviata a giudizio per diffamazione. La prossima udienza per Miriana Trevisan è fissata a marzo 2019. Il gip di Roma ha deciso. Tutto per l’intervista della 45enne rilasciata a Vanity Fair in cui aveva raccontato di avere respinto le avances del produttore esecutivo nelle fasi di preparazione del film “Bastardi” del 2006. Per il suo rifiuto, stando alle sue parole, il suo ruolo nella pellicola era stato ridimensionato, molte sue scene sarebbero state tagliate.

Caroletti, dopo le affermazioni di Miriana Trevisan, ha presentato una denuncia in Procura. Il gip ha accolto le richieste del pm Roberto Felici, l'ha rinviata a giudizio per diffamazione, fissando il processo al prossimo 12 marzo.

Aveva accusato il marito di Eva Henger, Massimiliano Caroletti, di molestie sessuali

La showgirl napoletana, parlando invece di Tornatore, aveva fatto riferimento a un episodio avvenuto circa venti anni fa, dopo un provino per il film “La leggenda del pianista sull’Oceano”. Il regista ha risposto lapidario: “Io ho la coscienza a posto”.

 

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!