25/11/2021 | 3 MINUTI DI LETTURA

Eva Grimaldi confessa: 'Droga? Con la cocaina stavo malissimo…'

  • L’attrice rivela come le sostanze stupefacenti e l'alcol la stessero distruggendo
  • In tv la bionda 60enne sottolinea: ‘Grazie a Dio mi sono salvata’

Eva Grimaldi si racconta a Oggi è un altro giorno. A Serena Bortone parla non solo i suoi successi, ma anche la sua dipendenza da droga e alcol. “Con la cocaina stavo malissimo”, confessa.

Eva Grimaldi: 'Droga? Con la cocaina stavo malissimo...'
Eva Grimaldi: 'Droga? Con la cocaina stavo malissimo...'

Oggi è felice accanto a sua moglie Imma Battaglia, con cui si è unita civilmente il 19 maggio 2019. Prima, però, ha rischiato di perdersi. “Anche io ho avuto la mia brutta esperienza di droga e grazie a Dio mi sono salvata. Il mio agente mi disse: ‘Eva vuoi venire qua per fare le feste e drogarti o vuoi fare l’attrice e studiare?’”, rivela.

L'attrice in tv rivela come le sostanze stupefacenti e l'alcol la stessero distruggendo

E aggiunge: “Stavo malissimo, con la cocaina balbettavo ancora di più. Il mio agente mi disse di stare attenta e di ritornare sulla retta via. Una sera vennero dei poliziotti a casa mia pensando avessi della droga nascosta, in realtà stavo solo facendo pratiche per il passaporto per Santo Domingo, dove dovevo fare un film”.

Grazie alla moglie Imma battaglia ora ha ritrovato stabilità ed equilibrio

Un altro momento difficilissimo è arrivato dopo la fine del suo primo matrimonio con l’imprenditore veronese Fabrizio Amoroso, sposato nel 2006 e da cui si è separata nel 2010. I due hanno divorziato nel 2013. Eva, sentendosi sola, ha cercato conforto nell’alcol. “Prima di arrivare da Imma sono diventata un po’ alcolista. Bevevo al mattino. A 50 anni quando vieni mollata da una persona è un trauma, ti manca la terra sotto i piedi. Bisogna stare vicino alla persona che viene abbandonata”, svela ancora. Per sua fortuna ha incontrato l’amore della vita, quello con cui è rinata.

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!

Commenti

Per commentare è necessario registrarsi, una volta sola, alla piattaforma Disqus tramite e-mail o profilo social (Facebook, Twitter o Google). Se non è confermato l'indirizzo mail, il commento resterà in attesa di approvazione.

Inserendo un commento, l'utente dichiara di aver letto, compreso e accettato il REGOLAMENTO COMMENTI.