18/6/2019 | 4 MINUTI DI LETTURA

Francesca Fioretti, di nuovo in viaggio con la figlia Vittoria: le due in Giordania. A Oltre un anno dalla scomparsa di Davide Astori, l’attrice rinasce grazie alla bambina: 'Porto Vittoria a stupirsi vedendo il mondo’

  • In Giordania con la figlia Vittoria, Francesca Fioretti in viaggio insieme alla piccola
  • ‘Viaggiare con i bimbi piccoli è impossibile? Falso, i limiti li poniamo noi’

Francesca Fioretti dopo l’incubo vissuto per la scomparsa improvvisa dell’amato compagno Davide Astori, a oltre un anno dalla sua morte, riparte grazie alla figlia Vittoria. Già alla fine di aprile era volata via dall’Italia insieme alla sua bambina. Aveva condiviso un’immagine in cui posava con lei a Palazzo Topkapi, a Istanbul. Ora è in Giordania.

Francesca Fioretti in Giordania con la figlia Vittoria, 3 anni

“14 giugno 2019. Dove vai? In Giordania. A far cosa? Porto Vittoria a stupirsi vedendo il mondo”, scrive Francesca Fioretti sul suo profilo social, postando uno scatto in cui è immortalata con la figlia: le due sono in un luogo magico.

VIDEO

E’ di nuovo in viaggio con la figlia Vittoria, stavolta Francesca Fioretti è in Giordania. “17 giugno 2019. Petra”, fa sapere postando un’altra foto in cui tiene in braccio la bambina. Poi sottolinea il suo pensiero: “Viaggiare con i bimbi piccoli è impossibile! Falsissimo, i limiti li poniamo solo noi!”.

La 34enne e la bimba insieme a Petra

La 34enne grazie alla figlia di 3 anni, Vittoria, ritrova la serenità, quella che ha perso il 4 marzo 2018, quando Davide Astori si è spento tragicamente a soli 31 anni. E’ il loro secondo viaggio all’estero. Francesca Fioretti sorride alla vita. Deve farlo perché è giusto sia così.

“Per me è il 4 marzo ogni giorno - ha detto a Vanity Fair lo scorso marzo - Quando mangio, quando vado a dormire, quando organizzo un viaggio e penso che accanto a me Davide non ci sarà più. Mi è caduta addosso una disgrazia così grande da cambiare per sempre la mia prospettiva sulle mondo. La prima cosa che ho chiesto alla psicologa è se la mia ferita si rimarginerà. Mi ha risposto che ci sono molti stadi del lutto e che i luminari sostengono che ci vogliono due anni. Per cosa? Chi decide qual è il momento giusto per tornare a ridere e scherzare?”. Lei non lo ha deciso, ma viaggiando con la figlia riassapora la bellezza che c’è, esiste, e si regala un sogno, per scacciare il buco nero che l’ha avvolta, da cui avrebbe potuto essere inghiottita per sempre..

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!