12/11/2015 | 3 MINUTI DI LETTURA

Laura Chiatti ancora contro i giornalisti che parlano di crisi tra lei e Marco Bocci: 'Avete rotto il c...o!!! Gufi'

  • Per Laura Chiatti i giornalisti sono dei 'gufi': ancora contro la stampa
  • 'Non c'è proprio nulla da fare, la felicità di una coppia non si accetta!'

Laura Chiatti ancora una volta contro i giornalisti. L'attrice se la prende con i media che parlano di nuovo di crisi tra lei e il marito Marco Bocci, da cui nel gennaio scorso ha avuto Enea. Per lei sono dei "gufi". Punto e basta.

Laura Chiatti sul social si scaglia ancora una volta duramente contro i giornalisti

Laura Chiatti si scaglia ferocemente contro i giornalisti sul social, come aveva già fatto in passato. I 'gufi', quelli che a suo dire desidererebbero l'addio con il consorte, devono farla finita. "Non c'è proprio nulla da fare, la felicità di una coppia non si accetta!!!!", cinguetta, anzi, urla Laura Chiatti, imbufalita. E continua: "Ma secondo voi, se 2 persone escono di casa, con mille impegni, cose da fare e da pensare, se non indossano la dentiera del sorriso vuol dire che sono in crisi o che sono semplicemente NORMALI???? Basta..... Ma cambiate sinfonia!!!! Avete rotto il cazzo!!!!!! Gufi".

Il posto dell'attrice in cui definisce 'gufi' i rappresentanti dei media

Laura Chiatti è contro i giornalisti, non tutti, solo quelli che a tormentone attaccano la sua unione. Stavolta a rendersi colpevole è stata Novella 2000, che nel numero da oggi in edicola  ha messo addirittura la bionda con Bocci in cover. All'interno del settimanale un servizio il cui titolo recita: "Chiatti&Bocci: dietro ai sorrisi alta tensione". E nell'occhiello: "Ammirati e raggianti sui tappeti rossi, stanchi e nervosi per strada. Per i due attori è una situazione che va avanti da un po'. Semplici bisticci o c'è altro?".
La 33enne li definisce 'gufi'. Continua a replicare, forse, però, se lasciasse correre, sarebbe meglio, anche perché, se si tratta di notizie infondate, non c'è motivo di tutto questo livore. Non ti curar di loro, ma guarda e passa. In questo caso l'alterazione popolare del verso della Divina Commedia di Dante Aighieri (Inf. III, 51), "Non ragioniam di lor, ma guarda e passa", calza a pennello. 

 

 

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!