13/3/2020 | 4 MINUTI DI LETTURA

Riki Marcuzzo, frasi choc sul Coronavirus: 'Ce lo meritiamo: in giro tanta avidità e ignoranza e soprattutto menefreghismo nei confronti del prossimo e dell’ambiente’

  • Il cantante sul social commenta il contagio da Covid-19
  • ‘Vedo che stiamo soffrendo tutti, che medici e infermieri stanno lavorando giorno e notte…’

Riki Marcuzzo in piena emergenza Coronavirus nelle IG Stories esprime il suo pensiero sul contagio da Covid-19 che sta mettendo in ginocchio l’Italia e il mondo intero.  Il cantante è convinto che questo virus sia una punizione per i discutibili comportamenti del genere umano, così sembra sottolineare nel suo post. “Questo virus ce lo meritiamo”, afferma perentorio.

Riki Marcuzzo, frasi choc sul Coronavirus: 'Ce lo meritiamo: in giro tanta avidità e ignoranza'
Riki Marcuzzo, frasi choc sul Coronavirus: 'Ce lo meritiamo: in giro tanta avidità e ignoranza'

“Sono molto sensibile e quindi molto triste. Vedo che stiamo soffrendo tutti, che medici e infermieri stanno lavorando giorno e notte e che stanno morendo tantissime persone come sempre innocenti”, esordisce Riki Marcuzzo sul social.

Poi l’artista, ex Amici, affonda e mette nero su bianco le sue frasi scioccanti sul Coronavirus: “Però purtroppo sono tra quelli che pensano che questo virus in fondo ce lo meritiamo. In giro c’è tanta avidità, ignoranza e soprattutto menefreghismo nei confronti del prossimo e dell’ambiente”.

Il post del cantante

“Se non cambiamo noi in primis, non cambierà mai nulla, anzi. Sarà sempre peggio”, precisa ancora il 28enne. Riki spiega poi che non era proprio il momento per far uscire il suo nuovo lavoro: “Non avevo l’umore giusto per far uscire un disco. Perdonatemi”. Il suo progetto musicale è rimandato a data da destinarsi.

Come sapete, le nuove regole stabilite dal governo italiano sono stringenti ma assolutamente necessarie. Noi tutti, ma proprio tutti, in qualsiasi regione d’Italia ci troviamo, siamo chiamati a seguirle anche per evitare di incorrere in dure sanzioni (incluso il carcere). E’ quindi assolutamente necessario rimanere in casa. Le uniche eccezioni sono dettate da esigenze di salute (visite mediche non rimandabili, incidenti). E’ poi possibile uscire sporadicamente (meglio se lo fa un solo membro della famiglia una volta a settimana) per andare a fare la spesa nei supermercati, che ricordiamo rimarranno sempre aperti. Non ci sarà mai carenza di cibo (le industrie che producono alimentari stanno lavorando normalmente) quindi è inutile farsi prendere dal panico e comprare più del necessario (sebbene fare una spesa che duri almeno una settimana è più che consigliato per limitare le volte in cui sarà necessario uscire nuovamente per rifornirsi).

Le regole che dobbiamo tutti assolutamente seguire per arginare il contagio del Coronavirus in tutta Italia

E’ anche importantissimo che durante gli spostamenti necessari si prendano precauzioni straordinarie, come quelle di rimanere almeno a due metri di distanza da chiunque altro si incontri, di non dare la mano, non baciarsi e non abbracciarsi. Bisogna poi lavarsi spesso le mani e non toccarsi mai alcuna parte del viso con esse. Se si dovessero avere anche lievi sintomi simil-influenzali (come la tosse) non bisogna uscire di casa né recarsi al pronto soccorso o dal proprio medico, ma chiamare i numeri messi a disposizione da tutte le regioni (qui l’elenco completo).

Le news, le foto e i video di Gossip.it GRATIS sul tuo smartphone Android o sul tuo iPhone/iPad: scarica ora l'app!